Web
di Raffaele Portofino 23 Novembre 2017

Cos’è la net neutrality e perché Trump la vuole togliere?

Internet a due velocità, siti grandi che si mangiano quelli piccoli e accessi diversificati a seconda di chi paga di più

 cnn

 

Il dato più palese della presidenza Trump è l’abnegazione con cui stia togliendo tutte le riforme volute da Obama, una per una: prima la sanità, poi l’accordo sui clima e l’intesa nucleare, ora tocca al web.

In questi giorni c’è una nuova parola che è entrata di prepotenza nelle discussioni tra chi lavora su internet: net neutrality. La neutralità della rete è la definizione che regola il comportamento dei provider sui contenuti. In pratica gli ISP (Internet Provider Service) non possono favorire dei contenuti su altri, velocizzando o rallentando il download di alcuni siti in modo da favorirne altri.

Le norme sulla net neutrality fortemente volute durante le presidenze Obama negli Stati Uniti, potrebbero essere stravolte da un piano controverso di Ajit Pai, in presidente della Federal Communications Commition (FCC), l’agenzia di vigilanza sulle comunicazioni.

Pai è stato nominato dal presidente Trump, i Repubblicani sono contro la net neutrality e il nuovo progetto di riforma delle regole sarà votato il 14 dicembre. Potrebbe vincere facile e mettere a rischio la libertà d’espressione nel web.

 

 

Pai vuole che ci siano meno vincoli di controllo per quanto riguarda l’equa distribuzione dei contenuti online, e che i contenzioni in materia siano regolati dalla FTC (Federal Trade Commission). Una prassi che porterà i provider a poter cambiare in corsa offerte e privilegi all’uno o all’altro sito senza che i consumatori possano nulla.

Detto in parole poverissime, potrebbe esserci il provider che rallenta Netflix, quello che velocizza Facebook, quello che manda a velocità supersonica solo le notizie di sito di cui non v’importa niente etc. Contate che fuori dalle grandi città americane ci sono larghe porzioni di territorio in cui arriva solo un provider, quindi addio concorrenza leale.

Senza la net neutrality, i piccoli provider saranno mangiati dai grandi, ma anche i siti giganti potrebbero pagare i provider per ottenere trattamenti migliori, a discapito dei siti più piccoli. E l’Unione Europea com’è messa a net neutrality? Per ora molto meglio, esiste un regolamento che stabilisce condizioni e limiti, ma questo non significa che in futuro non potrebbe essere esportato anche da noi il nuovo modello americano, osteggiato da ogni categoria di consumatori esistente.

La pari dignità dei contenuti online va salvaguardata con ogni mezzo, per mantenere il web libero da condizionamenti e quanto più democratico possibile.

FONTE | Il Post

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >