Web
di Marco Villa 15 Novembre 2016

Finalmente Facebook e Google si schierano contro le bufale

Per combattere la disinformazione, elimineranno gli introiti pubblicitari dei siti di bufale

bufala  Screenshot di una “notizia” pubblicata dal sito di bufale Il Fatto QuotiDAINO

 

Basta alle bufale, di ogni tipo. Basta a quei link che raccontano con allarmismo emergenze o crisi mai esistite. Non si tratta di una campagna di sensibilizzazione, ma delle prossime mosse di Facebook e Google, che non arrivano certo in un momento casuale. Nei giorni successivi all’elezione di Donald Trump, infatti, da più parti si è sostenuto che una parte di responsabilità nel risultato delle elezioni presidenziali statunitensi vada attribuito alle bufale fatte circolare sui social network. Un’accusa mossa da analisti e commentatori politici, ovvero da quelle persone che, sulle testate di tutto il mondo, hanno sottovalutato fino all’ultimo istante le possibilità di vittoria di Trump. Ragioni, queste, che potevano far sembrare pretestuosi gli attacchi ai social, ma che di fatto sono stati confermati lo scorso weekend, quando a cadere è stato addirittura Google: come riporta The Verge, infatti, per alcuni giorni il primo risultato fornito da Google alla ricerca “who won the popular vote” (“Chi ha vinto il voto popolare”) non era un sito autorevole, ma un sito complottista che dava la vittoria del voto popolare a Trump, mentre in realtà a prevalere è stata Clinton.

Che sia sensato addossare colpe a Facebook e Google (e altri siti o servizi simili) per l’elezione di Trump è tutto tranne che certo e può suonare come un tentativo di non assumersi responsabilità da parte dei media, ma quello delle notizie false e delle bufale è un problema effettivo, impossibile da aggirare.

 

screen-shot-2016-11-13-at-3-35-46-pm-650x369  Google ha fornito come primo risultato un sito di bufale

 

Facebook e Google proveranno a porre rimedio puntando sulla carta più potente in loro possesso: i soldi. Facebook escluderà i siti non affidabili dal proprio programma Facebook Audience Network, così come Google bloccherà il funzionamento di Adsense. Ovvero: se scrivi bufale, non guadagnerai soldi attraverso i banner forniti da Google o i servizi di Facebook. È evidente che si tratta di una mossa fondamentale, visto che, al netto di obiettivi politici non sempre dimostrabili, la stragrande maggioranza di questi siti punta su diffusioni virali per monetizzare. Più persone cliccano sulle loro pagine, più i siti guadagnano.

L’unione di queste due misure potrebbe portare a un netto cambiamento del panorama delle notizie online: avrebbero molta meno eco sui social e, anche in caso passassero indenni al vaglio di Facebook, porterebbero a pagine senza inserzioni pubblicitarie, eliminando così il senso ultimo della creazione dei siti. Certo, rimarrebbe viva l’opzione di chi pubblica bufale per creare disinformazione, con obiettivi diversi dal monetizzare, ma qui si apre un altro capitolo: quanto saranno efficienti Facebook e Google nella loro ricerca? Riusciranno a distinguere tra complottismo, bufale e informazione vera, ma alternativa?

Al momento la priorità è limitare le notizie false, ma altre questioni sono già all’orizzonte.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >