Web
di Simone Stefanini 15 Luglio 2016

Da oggi si può giocare a Pokémon Go anche in Italia: ecco cosa potrebbe succederti

Da oggi anche in Italia sarà mania, febbre gialla e pazzia

pokemon-go-italia mobileworld.it

 

Ci siamo. Da oggi si può scaricare l’app di Pokémon Go, il gioco più famoso del momento che grazie alla realtà aumentata ti spedisce in strada nel mondo reale alla ricerca dei mostriciattoli da cacciare.

Per chi nelle ultime settimane fosse rimasto in una caverna senza internet, rispieghiamo di cosa stiamo parlando: una volta scaricata la app, attraverso la fotocamera del nostro smartphone e la realtà aumentata si vedranno apparire i Pokémon in giro per le strade della città. Ovunque. Al bar, al supermercato, durante un funerale, ad un concerto e così via. Il nostro obiettivo è quello di collezionarli tutti con la Pokeball (gonna catch ‘em all), seguendo la mappa della città e andando in giro fino a finire le suole delle scarpe.

Finalmente anche noi potremmo dire addio alle passioni che abbiamo avuto finora per buttarci a pesce in questa nuova ossessione, nata dagli sviluppatori Nintendo per far fare un po’ di moto ai nerd sparsi per il globo terracqueo e propagatasi a macchia d’olio in tutto il mondo, come una febbre gialla.

 

 

Fino ad oggi, su Android giravano versioni non ufficiali, capaci di far scattare allarmi sicurezza per la possibilità che si impadronissero dei dati privati dei cellulari degli utenti. Da oggi, più nessuna paura, Pokémon Go si scarica sia sull’Apple Store che su Google Play.

Un’app che in brevissimo tempo ha superato ogni più rosea aspettativa dei suoi sviluppatori, arrivando a battere per numero di download pure Tinder. Come a dire: i nerd sono tornati a essere scacciafiga come ai tempi d’oro.

vs-tinder via - Vincono i Pokémon a mani basse

 

Addirittura un colosso come YouPorn si è congratulato con l’app, per essere riuscita a fare più numeri del porno online, una cosa decisamente inedita e preoccupante.

 

Per i più pigri, segnaliamo il servizio (purtroppo solo per gli utenti americani) che vi porta lo smartphone a spasso grazie a dei camminatori professionisti, che dopo il tempo e il chilometraggio pattuito, ve lo riconsegnano pieno di Pokémon. Roba da stare male solo a pensarci.

Di oggi è anche la notizia che due ragazzi sono caduti da una scogliera mentre giocavano a Pokémon Go in California. Non sono morti ma, beh, stavano meglio prima di sicuro.

La scogliera maledetta mashable - La scogliera maledetta

 

Nei giorni scorsi una ragazza quindicenne della Pennsylvania era intenta a vagare con lo sguardo fisso verso il cellulare per cercare i mostriciattoli quando è stata messa sotto da una macchina mentre attraversava la strada senza prestare troppa attenzione.

 

Autumn-Diesroth farrahgrey.com

 

Ma la cosa più allucinante è capitata ad alcuni sudcoreani che pur di cacciare più Pokémon possibili, si sono trovati a dover arrivare alla frontiera per andare in una remota cittadina al confine con la Corea del Nord, Sokcho. Le mappe coreane di Google però non sono aggiornate e come sapete, il gioco le utilizza insieme al GPS. Morale della favola, la città, viene segnata come nordcoreana, uno spazio in cui i Pokémon possono razzolare liberi e scevri da ogni paura, visto che il regime non farà mai entrare smartphone, internet e app da quelle parti.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >