incentivi bici milano
Una stazione di bike sharing in piazza del Duomo a Milano
Ambiente
di Sandro Giorello 29 Febbraio 2016

Il piano del Comune di Milano per pagare i cittadini che andranno a lavorare in bici

In Francia lo stesso modello di incentivi però è stato un fallimento, vedremo se da noi funzionerà

incentivi bici milano BikeMi - Una stazione di bike sharing in piazza del Duomo a Milano

 

Una delle nuove iniziative del comune di Milano per mantenere lo smog sotto i livelli guardia consisterebbe nell’offrire incentivi economici che invoglino i cittadini ad andare al lavoro in bici al posto di usare la macchina, così riportava alcuni giorni fa Repubblica, seguita dal britannico Guardian giusto ieri.

A inizio febbraio il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha deciso di stanziare un fondo di 35 milioni di euro per i comuni che proporranno nuovi progetti di viabilità sostenibile. In risposta, Milano si è fatta avanti con un modello simile a quello francese, ovvero proponendo di pagare chi decide di lasciare la macchina in garage e rilasciando un rimborso in base al numero di chilometri percorsi ogni giorno.

Al momento non ci sono ancora informazioni precise in merito: l’assessore alla Mobilità e Ambiente, Pierfrancesco Maran, è al lavoro con il Politecnico di Milano per creare un’app in grado di monitorare i ciclisti durante i percorsi casa – ufficio “Il software esiste – ha dichiarato Maran – ma è non ancora al 110% perfetto“.

In Francia, però, il progetto non ha funzionato come avrebbe dovuto. I lavoratori di 20 aziende hanno avuto la possibilità di ricevere un compenso di 25 centesimi di euro per ogni chilometro fatto in bici per raggiungere il proprio posto di lavoro e, dopo sei mesi di prova, il risultato non è stato dei più soddisfacenti: di 10,000 dipendenti iscritti al programma, solo 419 l’hanno realmente sfruttato. Solo il 5%, quindi, mentre le aspettative iniziali erano di quasi dieci volte tanto.

La questione è ovviamente complessa. Secondo alcuni l’incentivo economico non è il fattore più importante in questi casi: un recente studio sull’utilizzo della bici a Copenhagen – considerata una delle città del mondo con le migliori infrastrutture dedicate ai ciclisti – ha dimostrato che solo il 6% dei suoi abitanti sceglie la bicicletta per risparmiare, mentre i motivi principali sarebbero la sua comodità e lo stimolo a fare esercizio fisico.

Staremo a vedere come risponderanno i milanesi. Intanto un piccolo successo è stato registrato a Massarosa, in Provincia di Pisa, dove il progetto Bike To Work ha scelto 50 cittadini che, in base ai chilometri percorsi, hanno ricevuto fino a 50 euro al mese di rimborso. “Bike to work” – ha commentato l’assessore del comune Stefano Natali – “offre incentivi al cittadino per assicurare allo stesso tempo una migliore vivibilità del territorio, meno traffico sulle strade, rispetto dell’ambiente, attenzione dal punto di vista sanitario”.

 

FONTE |  qz.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
50,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >