La pista ciclabile che collega New York e il Canada

L’Empire State Trail è il percorso multifunzionale che passando per 27 contee collega la Grande Mela alle cascate del Niagara.

In quest’articolo, Le 10 piste ciclabili più belle d’Italia, avevano già parlato di come il nostro Paese stesse finalmente provando ad adeguarsi alle nuove frontiere della mobilità sostenibile. Dall’altra parte del mondo, però, sembrano fare le cose ben più in grande. Andrew Cuomo, governatore dello stato di New York, ha recentemente annunciato l’inaugurazione dell’Empire State Trail, il percorso multifunzionale che collega il capo più meridionale dell’isola di Manhattan con il confine canadese.

Manhattan vista dal mare – foto di Michael Pewny pixabay.com Manhattan vista dal mare – foto di Michael Pewny

Percorso multifunzionale, perché l’Empire State Trail non si limita ad essere una pista ciclabile, i suoi sentieri si prestano alle attività più disparate, nel versante canadese, ad esempio, sono perfetti anche per lo sci di fondo. Con una lunghezza di oltre 750 miglia (l’equivalente di 1200 km, come andare a Roma da Milano e tornare) l’Empire State Trail non sarà solamente un’utile valvola di sfogo per i runners e gli escursionisti locali ma anche una nuova grande opportunità per il cicloturismo internazionale.

L’Empire State Trail, una delle opere dal più grande impatto ambientale realizzata negli ultimi anni negli Stati Uniti, nasce dall’unione di sentieri, strade sterrate e percorsi naturali pre-esistenti in un unico circuito ulteriormente implementato da 200 km di piste ciclabili asfaltate ricavate principalmente dagli impianti ferroviari dismessi. L’intero tragitto è stato inoltre munito di diversi servizi per sportivi e ciclisti come zone di sosta, rastrelliere, e punti per il noleggio dei mezzi per assecondare le necessità del popolo americano sempre più interessato alle tematiche della mobilità dolce.

Il fiume Niagara nei pressi di Buffalo – Foto di ArtTower pixabay.com Il fiume Niagara nei pressi di Buffalo – Foto di ArtTower

Attraversando 27 contee, l’intero percorso è stato concepito per valorizzare e rendere fruibili i diversi siti di una macro zona che si estende dalla valle dell’Hudson a canale dell’Erie comprendendo una moltitudine di paesaggi e aree d’interesse storico e naturale differenti come il parco naturale di Buffalo, la riserva faunistica della Palude di Montezuma e Fort Ticonderoga, il fortino a pianta stellare costruito dai canadesi durante la guerra franco-indiana (1755-1759), ancora oggi, uno dei monumenti meglio conservati degli Stati Uniti.

Aspettando tempi migliori, non ci resta che sognare (e magari programmare) il nostro prossimo viaggio. Dalla grande Mela alle Cascate del Niagara in bicicletta. Un modo alternativo, economico ed ecosostenibile per scoprire gli Stati Uniti.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >