Art
di Marco Villa 21 Aprile 2015

La Bellezza fa 40: i migliori artisti italiani under 40 in mostra al Castello di Lecce

Si terrà dal 21 aprile al 7 luglio a Lecce una mostra che ruota intorno al numero 40. 40 sono le opere esposte e 40 è l’età massima degli artisti presenti: una panoramica del meglio del mondo dell’arte, del disegno e dell’illustrazione che vivrà nelle splendide sale del Castello di Lecce per tre mesi.

La Bellezza fa 40, questo il nome dell’esposizione, riunisce il meglio del mondo dell’arte italiana. Ovvero, in rigoroso ordine alfabetico: 108, 2501, Alessandro Baronciani, Alessandro Ripane, Alice Pasquini, Andreco, Anna Deflorian, Basik, Bomboland, Br1, Carlo Alberto Rastelli, Cheko’s Art, CT, Dario Molinaro, Dem, Ericailcane, Ester Grossi, Gio Pistone, Giuliano Sale, Luca Barcellona, Luca Font, Luca Zamoc, Magda Guidi, Marco Mazzoni, Marino Neri, Marta Sesana, Martina Merlini, Moneyless, MP5, Mr. Wany, Nicolò Pellizzon, Nocurves, Olimpia Zagnoli, Ozmo, Roberta Maddalena, Silvia Argiolas, Stencil Noire, Thomas Raimondi, Virginia Mori, Vitomanoloroma.

Per informazioni sulla mostra, organizzata da Theutra, Oasimed e Novamusa e ideata da Better Days con il patrocinio del Comune di Lecce, visitate il sito de La Bellezza fa 40.

*** In super esclusiva per Dailybest, ecco l’intero testo critico di presentazione della mostra****

 

GLI SBANDATI HANNO VINTO
di Stefano Fiz Bottura

C’è una citazione chiave, in quel film cult tutto anni ’90 che è ‘Il Grande Lebowski’ (1998) che da anni, per un motivo o per l’altro e per le ragioni più svariate, ritorna nelle conversazioni e negli scambi con i miei amici. Questa:

“La vostra rivoluzione è finita, signor Lebowski, gli sbandati hanno perso.”

Bene.
Per un certo periodo, nella mia testa, questa mostra si è chiamata “Gli sbandati hanno vinto”. “Hanno vinto”, non “hanno perso”.
Perchè era esattamente quello il concetto che volevo comunicare forte e chiaro: un manipolo di artisti così disparati nelle tecniche e nelle tematiche e nei risultati dei proprio lavori, una banda di outsider o sbandati, appunto, nel senso più vivo e positivo possibile del termine, che in realtà stavano iniziando a spaccare sul serio, a vincere, raccogliendo successi e riconoscimenti (di critica e pubblico e fama) nelle situazioni più diverse (gallerie o muri istituzionali o agenzie di comunicazione o valanghe di apprezzamenti dai media e sui social). Da qui il senso di vittoria rispetto ai percorsi tradizionali, chiamiamoli così, dettati dal mondo del mercato dell’Arte.

D’altronde il riscatto e il riconoscimento da parte della “cultura ufficiale” degli sbandati è un tema che ha sempre una notevole forza. Gli sbandati sono le forze vitali, sono quelli che portano avanti il loro lavoro fregandosene dei diktat ufficiali ma trovando strade nuove, mondi ibridi, percorsi e motivazioni personali che poi, alla lunga, quando sinceri e originali, finiscono sempre per venire in un certo qual modo riconosciuti da tutti. E diventare dei punti di riferimento. È proprio un processo naturale, ne sono fermamente convinto. E volevo che questa mostra ne fosse in un certo qual modo una dimostrazione possibile. Come dire: una fotografia di gruppo di 40 artisti presi in quell’attimo di passaggio, chi poco dopo chi poco prima, tra l’essere un outsider e un artista riconosciuto (e un vero outsider lo rimane per sempre, non dimentichiamolo, indipendentemente dai riconoscimenti e dalle quotazioni, è un vero e proprio mix di Istinto&Attitudine, inestricabili e inestinguibile). In quell’attimo di passaggio, che per alcuni dura il tempo di una mostra per altri dura anni e dubbi e ripensamenti, lì in quell’attimo lì dicevamo, trovo ci sia tutta la Bellezza del mondo, o meglio, ci sia il tipo di Bellezza che mi interessa di più. Una Bellezza riconosciuta, una Bellezza che da abbozzata diventa squillante, qualcosa che c’entra con l’attraversamento della famosa ‘Linea d’ombra’, per usare i paragoni letterari.

Il fatto che tutti questi artisti siano poi tutti sotto i 40 anni non è casuale. L’età conta, l’età in Italia è un tema fondamentale, l’età, soprattutto quella giovane, con tutta la poetica che sottende, è un magnete di forza e potenziale che non lascia mai indifferenti, d’altronde ‘Gli eroi son tutti giovani e belli’ canta il poeta no? (e poi se parliamo di momenti di passaggio e scoperte non possiamo certo parlare di 50enni).
Ok, non scomodiamo ‘My Generation’ degli Who, anche perchè è un pezzo ben poco ‘generazionale’ rispetto all’oggi e ai 40 bellissimi sbandati selezionati, ma diciamo che il concetto che suona nella mia testa quando penso a questa mostra è esattamente quello, aggiornato all’oggi: ‘La Bellezza fa 40’.

Nota a margine:
Ovviamente fare una selezione di soli 40 artisti non è stato facile, ovviamente non è un compendio né definitivo né esaustivo. È però una bella fotografia, di cui sono davvero soddisfatto. E anche (non fatevelo scappare) un bel consiglio per gli acquisti.

Altra cosa:
Visto che l’idea è di portarla un po’ in giro per l’Italia, probabilmente la stessa mostra, tenuto fermo un nucleo di una trentina, alcuni artisti selezionati potrebbero cambiare a seconda della città dell’esposizione, anche per valorizzare e riconoscere il lavoro dei vari local heroes.

 

Sotto trovate alcune delle opere in esposizione.

Teo Moneyless  Teo Moneyless

Martina Merlini  Martina Merlini

Luca Font  Luca Font

Luca Zamoc  Luca Zamoc

Giò Pistone  Giò Pistone

Ester Grossi  Ester Grossi

Dem  Dem

Anna De Florian  Anna De Florian

2501  2501

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >