Art
di Sandro Giorello 13 Ottobre 2016

Elena Xausa e il suo mondo di creature immaginarie

Ha un tratto minimale con cui realizza personaggi buffi e surreali. Elena Xausa è un’illustratrice di talento con uno spiccato gusto pop. La nostra intervista

elena-xausa elenaxausa.com - Le illustrazioni di Elena Xausa

 

Elena Xausa è una bravissima illustratrice di Venezia. La si riconosce per un tratto sottile e minimale con cui crea figure spesso surreali e molto pop. Dopo un lungo periodo a Berlino ora è tornata in Italia, a Milano. Ha lavorato con moltissimi brand – Nike, Calzedonia, Moleskine, Gas, Sergio Tacchini e tanti altri – e ha pubblicato i suoi disegni su testate del calibro del New York Times. Le abbiamo chiesto di selezionare per noi un piccolo portfolio con le sue illustrazioni più belle e di rispondere a qualche nostra domanda.

 

Se dovessi definire il tuo stile in una parola sola quale sceglieresti?
Essenziale.

C’è un lungo studio dietro ad ogni tuo disegno?
Dipende da quanto conosco il cliente o l’argomento dell’articolo che devo illustrare. Lavorando con tempistiche strettissime non c’è mai purtroppo il tempo di fare una ricerca approfondita. La ricerca la conduco per conto mio nel tempo libero o nel weekend, è una ricerca principalmente visuale ma spesso vado alla deriva su tematiche non prettamente connesse al lavoro.

Sembra che ti piaccia giocare con gli oggetti, a volte anche con il con il cibo. Come mai?
Questo accade perché non sempre mi sento a mio agio nel lavorare con le figure umane, soprattutto nel caso delle composizioni. Le figure umane compiono sempre delle azioni che creano narrazione, quindi a volte preferisco la staticità della verdura o dei tostapane. Quando invece ho bisogno di raccontare una piccola storia uso in maniera più disinvolta i soggetti umani.

elena-xausa-illustratrice22 elenaxausa.com - Le illustrazioni di Elena Xausa

 

La scelta di usare il bianco e nero o, al contrario, di prediligere i colori da cosa è dettata? Dal progetto, dall’ispirazione, altro?
Sono delle scelte d’ispirazione direi. Molto spesso quando si lavora si ha già in mente il risultato finale. Quindi non servirebbe nemmeno fare una bozza perché il disegno è già visualizzato nella testa. A volte la testa pensa a colori, a volte invece preferisce immaginare con la drammaticità del bianco e nero. Talvolta invece la testa che vuole imporsi è quella del cliente e bisogna scegliere bene le parole per fargli cambiare idea.

Ci possono essere dei cartoni che in qualche modo rientrano tra le tue principali fonti di ispirazione?
No, non saprei… forse il film dei Beatles Yellow Submarine per alcuni personaggi di fantasia.

 

elena-xausa-illustratrice37 elenaxausa.com - Elena Xausa per Nike alla Treesse di Milano

 

Hai lavorato con moltissimi brand e con i magazine più diversi, ti stimola lavorare su commissione?
Solitamente sì, è bello scambiare opinioni sul proprio lavoro e sentirsi riconosciuti nel proprio ruolo.

I due occhi che hai scelto come logo di chi sono?
Sono proprio i miei, dietro gli occhiali. Si muovono da destra a sinistra nell’header del mio sito, come se leggessero la realtà.

 

elena-xausa-illustratrice15 elenaxausa.com - Il babau

 

C’è una delle tue figure, o uno dei tuoi personaggi, a cui sei particolarmente affezionata?
Mi piace molto il Babau che è un personaggio mascherato un po’ inquietante. Cerco di inserirlo in qualsiasi lavoro ma nessuno lo capisce. Purtroppo viene quasi sempre rifiutato e allora si rimette a sedere lì sull’angolo della scrivania con le gambe a penzoloni.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
55,59 €

Macchina fotografica a pellicola 35 mm

Macchina fotografica a pellicola 35 mm, modello vintage. Piccola e leggera, divertiti a immortalare ogni momento in versione analogica. Caratteristiche: Built-in flash Pellicola della macchina fotografica (35mm) Disponibile in Verde, Rosa, Viola, Nero, Blu, Oro, Argento Fonte di energia: 1 x batteria alcalina AAA (non inclusa)   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >