Art
di Giulia Montani 8 Novembre 2019

La mostra “Microcosmi onirici” di Simona Cozzupoli a Milano

Fino a dicembre a Milano, vai a scoprire la mostra di Microcosmi onirici di Simona Cozzupoli con le sue scatole contenenti storie oniriche e inusuali.

Se entro il 31 dicembre 2019 vi recherete a Mare Culturale Urbano a Milano in Via Gabetti 15, potrete scoprire le opere di Microcosmi onirici della mostra personale di Simona Cozzupoli.

Alla mostra, troverete scatole e cornici di legno contenenti microcosmi onirici che, attraverso visioni percettive insolite, creano stupore nello spettatore.
Nell’articolo, alcune delle opere che potrete vedere a Mare Culturale Urbano.

 

Pesca una carta  “Pescare una carta” di Simona Cozzupoli

Di indole estremamente contemplativa, le opere dell’artista milanese nascono da idee che si concretizzato e diventano oggetti destinati a creare una riflessione nell’osservatore.
L’infanzia, l’origine dell’umanità e delle parole, il gioco, il sacro, simbologie e divinazioni… sono tutti temi dei suoi lavori, che hanno come filo conduttore la meraviglia ricercata col montaggio e la decontestualizzazione degli oggetti. È lo spaesamento che conduce chi guarda, allo stupore.

Le opere di Simona si dividono in disegni comprendenti montaggio di immagini bidimensionali, le bacheche cioè scatole di legno con coperchio scorrevole o in vetro contenenti microcosmi e gli assemblaggi e collage che sono combinazioni quasi divinatorie di immagini e oggetti.

Templum  “Templum” di Simona Cozzupoli

Tutti i suoi lavori sono concepiti nell’insieme come un’ideale wunderkammer, ovvero una stanza delle meraviglie.
È in queste stanze, che Simona crea microcosmi onirici immersi in una dimensione fantastica legata all’infanzia, al gioco e al sogno.
Il fine più prossimo di questi microcosmi è il custodire l’immaginazione e la meraviglia portando lo spettatore alla riscoperta dello stupore anche tramite oggetti conosciuti e familiari.

Evidente, un richiamo a de Chirico, Magritte e Cornell sia per quanto concerne l’onirico e i microcosmi, che per le composizioni stravolte di oggetti decontestualizzati.
Naturalmente, anche i luoghi in cui espone sono sempre i più inaspettati e connessi in qualche modo alle sue opere, come il bar più piccolo del mondo o il negozio più strano di Milano.

Nature morte contemplative  “Nature morte contemplative” di Simona Cozzupoli

Nelle bacheche sono inserite carte napoletane, bambole souvenir, insetti e farfalle, disegni e quant’altro che, nel loro compendio creano, attraverso le composizioni dell’artista, spazi onirici insoliti e inaspettati.

Età dell'oro II  “Età dell’oro II” di Simona Cozzupoli

Tra i più curiosi microcosmi osservabili alla mostra, troviamo in particolare quelli legati alle carte da gioco, che Cozzupoli è convinta custodiscono tutte le storie che si possono immaginare.
Combinando le carte ad altri oggetti o disegni e seguendo la sua pulsione combinatoria, l’artista crea visivamente queste storie.

Pappagallo  “Pappagallo” di Simona Cozzupoli

Per immergervi nel microcosmi onirici di Simona Cozzupoli, gli orari della mostra:
dal lunedì al mercoledì h.11.30/24, il giovedì h.11.30/01.00, il venerdì h.11.30/02.00, il sabato h.10/02.00 e la domenica h.10/24

La giocoliera funambola  “La giocoliera Funambola” di Simona Cozzupoli

Altre opere e informazioni le trovate sul sito, sulla pagina instagram e sulla pagina facebook dell’artista.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
55,59 €

Macchina fotografica a pellicola 35 mm

Macchina fotografica a pellicola 35 mm, modello vintage. Piccola e leggera, divertiti a immortalare ogni momento in versione analogica. Caratteristiche: Built-in flash Pellicola della macchina fotografica (35mm) Disponibile in Verde, Rosa, Viola, Nero, Blu, Oro, Argento Fonte di energia: 1 x batteria alcalina AAA (non inclusa)   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Virginia Mori

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Virginia Mori Nasce a Cattolica nel 1981. Vive e lavora a Pesaro. Si perfeziona in Illustrazione e Animazione all’Istituto Statale d’Arte di Urbino, esperienza formativa che contribuisce a costruire e consolidare il suo immaginario artistico e che le permette di muovere i primi passi nella realizzazione di corti di animazione tradizionale e nell’illustrazione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >