Art
di sayatnova 3 Ottobre 2012

L’immagine sospesa di Toshio Matsumoto

 

Toshio Matsumoto è una delle figure più eclettiche, controverse ed eccezionali dell’arte “visiva” giapponese. Il suo è puro spettacolo immaginifico. Laureato all’Università di Tokyo nel 1955, è un pioniere del cinema sperimentale e di avant-garde documentario. Il suo straordinario immaginario varia dalla pittura alla video arte, al cinema.

In giovane età, dopo aver rinunciato alla scuola d’arte, si iscrive ai corsi di medicina, presso l’Università di Tokyo, dedicandosi agli studi sul cervello, in particolar modo, alle cause della schizofrenia. Di pari passo, continua a dipingere ed amare il cinema. Le pellicole del Neorealismo italiano furono fonte di ispirazione per i suoi film. Diviene un alchemico dell’immagine, un ricercatore spinto da un’ossessione per il visivo.

Tra la moltitudine di corti e videoinstallazioni, troviamo la realizzazione di lungometraggi, capolavori del cinema, come: Funeral Parade of Roses (Bara no Sōretsu) del 1969. È un’opera d’avanguardia, una versione di “nouvelle vague” folle, caratterizzata da un montaggio sperimentale, con influenze godardiane, un “cineocchio” sul mondo gay e transgender di Tokyo. Pellicola molto amata da Stanley Kubrick, citata in diverse scene di Arancia Meccanica. Tra i vari cortometraggi ricordiamo: Hahatachi (Le madri) del 1967, premiato alla mostra del cinema di Venezia. Le sue molteplici opere, nel campo della video arte, sono ricche di potenza visiva: variano dall’architettura delle immagini di Shift, video del 1982, agli psichedelici trip di Expansion (1972), Atman (1975), Mona Lisa (1973) e White Hole (1979).

Ha pubblicato diversi libri, tra cui: Eizo non hakken (1963) e Eizo non tankyu (Raggiungere l’immagine, 1992). Attualmente è professore e preside della Facoltà di Lettere presso l’Università di Arte e Design di Kyoto e presidente della Società giapponese delle Arti e delle Scienze della fotografia.

 

Funeral Parade of Roses

Expansion

http://youtu.be/hWY0PYjkX-A

Mona Lisa

White Hole

Shift

films:

1969 – Funeral Parade of Roses, Bara no Souretsu

1971 – Shura

1973 – War at the Age of Sixteen, Juuroku-sai no Sensou

1988 – Dogura Magura

Experimental and documentary short films:

1955 – Bicycle, Ginrin, 10 min

1956 – Senkan, 20 min

1959 – Haru wo Yobukora, 20 min

1959 – 300 Ton Trailer, 25 min

1959 – US-Japan Security Treaty, Anbojouyaku, 18 min

1960 – Long White Line of Record, Shiroi Nagai Sen no Kiroku,13 min

1961 – The Weavers of Nishijin, 26 min

1963 – The Song of Stone, Ishi no Uta, 25 min

1967 – Mothers, Haha-tachi, 40 min

1968 – For the Damaged Right Eye, Tsuburekakatta migime no tame ni, 13 min

1969 – Extasis, 10 min

1971 – Metastasis, 8 min

1972 – Autonomy, 12 min

1972 – Expansion,14 min

1973 – Mona Lisa, 3 min

1974 – Fly, Fly: Tobu, 9 min

1974 – Andy Warhol: Re-reproduction, Andi Uohoru: Fukubukusei, 23 min

1975 – Everything Visible Is Empty, Shiki soku zekuu, 8 min

1975 – Young Girl, Aoonna, 30 min

1975 – Phantom,10 min

1975 – Atman, 11 min

1976 – Kite, Tako, 30 min

1977 – Black Hole, 3 min

1978 – Enigma, Enigma: Nazo, 3 min

1979 – White Hole, 7 min

1980 – Ki – Breathing, 30 min

1981 – Connection, 10 min

1982 – Votive Picture, Euma, 30 min

1982 – Relation, Relation: Kankei, 10 min

1982 – Shift, Shift: Dansou, 9 min

1983 – Formation, Formation: Keisei, 9 min

1984 – WAVE, 7 min

1984 – Delay Exposure, 3 min

1985 – EE Control, 3 min

1985 – Vibration, 3 min

1985 – Sway, Yuragi: Sway, 8 min

1987 – Engram, Engram: Kioku konseki, 15 min

1989 – Trauma, 18 min

1990 – Sign, Kehai, 20 min

1992 – Disguise, Dishimyureshon: Gisou, 20 min

Other works:

1962 – Long Black Shadow of Record, Kuroi Nagai Kage no Kiroku, Radio play.

1964 – Uso mo Honto mo Urakara Mireba, Theatre play.

1968 – Magnetic Scramble, Video performance.

1969 – Projection for an Icon, Ikon no tame no projection,”Inter-media” piece.

1969 – Shadow,”Inter-media” piece.

1970 – Space Projection Ako, “Inter-media” piece.

1974 – Mona Lisa for Multi-video,Video installation for 10 screens.

1974 – Morning Dew, Asa tsuyu, “Inter-media” piece.

1975 – Total Theatre, “Inter-media” piece.

1976 – Yuuterasu, shikyuu, Media piece.

1979 – Aquarium, Suizokukan, Video installation for 3 screens, a water tank and fish.

1980 – Cosmic Relation, Images for mobile 3D screen.

1986 – Multiconnection, Installation for 1 16 mm camera and 4 screens.

1986 – Articulation: Bunsetsu, Installation for 6 screens and 1 camera.

1989 – Luminous Globe, Installation for a spherical screen and a torus rear screen.

1990 – Legend of Urando, Urando Densetsu, Media theatre for 2 HDTV and a laser.

1992 – Trap of Narratology, Narratology no wana, Installation for 23 screens, rotating camera platform, a camera and a sand screen.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >