Art
di Dailybest 18 luglio 2018

Luca Barcellona per il Consorzio Rilegno: inaugurato il murale su legno riciclato

A Cesenatico è possibile ammirare “La vita”, il murale di Luca Barcellona per la sensibilizzazione sul tema della sostenibilità e del riciclo dei materiali in legno in Italia

Dopo aver presentato il progetto del murale “La Vita” su queste pagine qualche giorno fa, finalmente l’opera sostenibile dell’artista e calligrafo Luca Barcellona, in collaborazione con il Consorzio Rilegno, è stata inaugurata sul lungomare di Cesenatico la scorsa domenica – 15 luglio -, nella giornata finale dei lavori.

L’evento di presentazione ha visto protagonista lo stesso Luca Barcellona, artista di pregio internazionale che dal 2007 insegna l’arte della calligrafia con l’Associazione Calligrafica Italiana, e i rappresentanti del Comune di Cesenatico, dell’Associazione Carducci Live e di Rilegno, insieme ai ballerini del Festival di Street Dance “The Week” che si sono esibiti di fronte al murale di pannelli di legno riciclato, per un totale di 30 metri di lunghezza e 2,30 di altezza.

 

L’opera ha voluto essere un simbolo per la sensibilizzazione sul tema della sostenibilità e del riciclo dei materiali in legno in Italia, raccontando con l’arte un argomento che troppo poco spesso prendiamo in considerazione, così cruciale per la vita futura dell’uomo.

L’economia circolare del legno, infatti, non solo è riuscita in questa occasione a farsi raccontare anche ai più giovani, accorsi per ammirare il work-in-progress dell’artista (noto anche nella scena hip hop italiana​​ con il nome di Lord Bean), ma ha contribuito a un obiettivo di rinnovamento urbano, posizionando l’opera in un contesto in disuso e in uno spazio che ha riacquisito bellezza grazie allo straordinario talento dell’autore.

 

Fino a fine settembre, se siete nei pressi di Cesenatico, potrete ancora ammirare “La Vita” di Luca Barcellona dal vivo, dopodiché verrà separata in pannelli più piccoli e venduta all’asta. Il ricavato di questa operazione sarà destinato alle associazioni non profit del territorio.Riciclo, arte, beneficienza in una sola grande opera d’arte.

 

CORRELATI >