Art
di Simone Stefanini 16 Gennaio 2017

I capolavori della storia dell’arte dipinti come se fossero personaggi Lego

Abbiamo intervistato Stefano Bolcato, che sta facendo il giro del mondo con i suoi dipinti dei Lego

Qui a Dailybest amiamo i Lego e abbiamo visto un sacco di bizzarrie legate ai mattoncini e ai personaggi della casa di giocattoli  danese, stavolta però vi proponiamo una serie che unisce l’aspetto ludico alla storia dell’arte. Si chiama People il progetto di Stefano Bolcato, un artista italiano che ha deciso di sostituire i grandi protagonisti dei ritratti più famosi della pittura con i loro alter ego in versione Lego.

Dante, Frida Kahlo e tutti gli altri con la loro testa gialla, senza naso e altri orpelli inutili. Ci siamo molto divertiti a guardarli e abbiamo deciso di intervistare l’autore per saperne di più.

Come ti è venuto in mente di dipingere i Lego come fossero i capolavori della storia dell’arte?
La storia è un po’ articolata, cerco di essere sintetico. Convergono in questa idea la mia particolare passione per il Patrimonio Artistico Culturale maturata di recente, l’amore di lunga data per la pittura, un progetto di azione dal basso legato ai fatti del Museo di Castelvecchio e l’incontro determinante con Giuseppe Ariano di Fonderie Culturali, che insieme alla collaborazione di ZOE Art&Culture ha reso possibile la realizzazione della mostra PEOPLE, al Museo Archeologico Provinciale di Salerno. E’ un incontro di passioni per l’arte, il patrimonio, i musei con l’obiettivo di risvegliare interesse per questo settore cosi bello e straordinario, da noi un po’ trascurato e che ha bisogno di essere seguito e animato. Il gioco può essere un ottimo “veicolo” per coinvolgere il pubblico e portarlo al museo.

 

Che tecnica hai utilizzato per questa serie?
Tutte le opere sono dipinti olio su tela. Provengo da una formazione accademica, ho studiato disegno, modellazione plastica e pittura a Roma, ho seguito i corsi di Alfonso Avanessian e Giovanni Arcangeli, professore e pittore di spessore, molto preparato, lui è stato una guida per me.

Quattro Marilyn, di Andy Warhol  Quattro Marilyn, di Andy Warhol

 

Una tecnica piuttosto antica, visto il soggetto dei tuoi dipinti
Questa tecnica tradizionale viene da molto lontano, la sua diffusione risale al ‘400. Anche se il modo di produrre il colore è cambiato, il legame con la grande pittura del passato rimane. Inoltre da bambino vedevo mio padre dipingere, lui lo faceva come passatempo, l‘odore della trementina mi piaceva molto. Una tecnica forse in contrasto con i tempi di oggi del mordi e fuggi, un lavoro che se desideri determinati risultati ha dei tempi morti, impone delle pause. In mostra anche un video legato al progetto sopra citato, lo abbiamo inserito tra dipinti e collezione del museo. Crediamo che anche questo video possa avviare il visitatore ad un percorso di consapevolezza verso valori fondamentali, che hanno funzione anche sociale, con una ricaduta utile e reale. Valori che se coltivati costituiscono un grande investimento per il futuro, il problema è che ragioniamo sempre meno sul lungo termine, distratti da un susseguirsi continuo di emergenze.

 

Avresti mai pensato che la tua serie facesse il giro del mondo sul web?
No non lo immaginavo, mi fa molto piacere, spero che altre spazi istituzionali mostrino interesse per iniziative di questo genere. Sono fiducioso, già diversi musei in Italia si muovono in questa direzione, è un segnale positivo. Bisogna incentivare la creatività di operatori culturali e coinvolgere artisti, farli dialogare con le straordinarie collezioni dei nostri musei, dobbiamo creare un coro. La rete è uno strumento strategico, può aiutare molto chi lavora con grande passione per il Patrimonio, ma ha poche risorse.

 

La Belle Ferronière, di Leonardo Da Vinci  La Belle Ferronière, di Leonardo Da Vinci

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >