Sacchi nanna

Famiglia
di Dailybest 24 luglio 2012 15:46

In un post di qualche mese fa, avevamo parlato della pratica di fasciare i bimbi per facilitarne la nanna, in quanto la fasciatura ricorda un po’ al bambino il ventre materno e ciò lo calma. Quando il bimbo cresce, però, la fasciatura non è più utile e per la notte può tornare utile il sacco nanna.

I sacchi nanna sono delle specie di mini sacchi a pelo che si utilizzano di notte per mettere a nanna i bambini piccoli, diciamo fino all’anno, sono consigliati quando la temperatura in casa inizia a scendere e il bimbo non è abbastanza grande per dormire da solo sotto la coperta senza scoprirsi. Si gira e si rigira e in due mosse è pancia all’aria e gambe scoperte, prende freddo e l’indomani mattina ha il raffreddore. Lo so, non è bello, ma capita.

Ora che entriamo nel pieno dell’estate, preparatevi, perchè poi a settembre quando tornate al lavoro, torna il freschino e se anche vostro figlio è un po’ “movimentato” vi ritrovate come niente alle prese con tossi e nasi moccolosi. Potete trovare un vasto assortimento di sacchi nanna su Zalando, sia per bimbo che per bimba. I sacchi nanna, a meno che non siano proprio specifici per bimbi appena nati, di solito lasciano le braccia fuori e allora, se vi sembra che possa avere freddo con le braccia scoperte, accoppiate il sacco nanna con un body a manica lunga, magari uno di quelli di Petit Bateau.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)