Society
di Federica Borghetti 28 Maggio 2012

Abituare il bambino al sonno

Per il bambino, ma anche per l’adulto, è fondamentale dormire molte ore ed è fondamentale dormire bene. Un adulto che dorme poco è soltanto stanco, invece un bambino che dorme poco è anche stressato ed irritabile, perché nel bambino la stanchezza agisce come un eccitante.

Inoltre, durante la nanna, specie nelle prime ore, il bambino produce l’ormone della crescita, la somatropina o fattore HG, che regola la corretta crescita del bambino: dormire fa crescere bene.
Per questo bisogna dare un’impostazione corretta al sonno e bisogna abituare il bambino a dormire come lo si abitua a mangiare.

Per raggiungere una buona abitudine al sonno è utile associare il dormire con elementi esterni rispetto ai genitori, in modo che il bambino si abitui ad addormentarsi senza di essi.
In questo modo se il piccolo si sveglia e ritrova le stesse cose con cui si è addormentato è più facile che si riesca ad addormentare da solo, senza bisogono di aiuti esterni.

Invece se lo abbiamo abituato a prendere sonno in braccio alla mamma, quando si sveglierà di notte chiamerà la mamma per riaddormentarsi, perché non ritrova la stessa situazione che ha vissuto durante la fase dell’addormentamento.

Il papá e la mamma, quindi, non dovrebbero mai avere un ruolo attivo per fare addormentare il bambino.

Non fate addormentare il vostro bambino nel lettone e cercate di non rendere la vostra presenza necessaria per l’addormentamento, non sarete dei cattivi genitori, anzi, pensate che state solo cercando di rendere vostro figlio autonomo e ciò gli servirà sicuramente nella sua vita.

 

Federica Borghetti è la curatrice della rubrica “L’esperto risponde” sul sito Nidomilano.it

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >