Libri
di Simone Stefanini 22 Settembre 2017

Chuck Palahniuk ha trasformato Fight Club in in libro per bambini

In questo divertente video, Chuck Palahniuk legge un immaginario Fight Club per bambini e non riesce proprio a non mettere qualche parolaccia anche lì

Chuck Palahniuk è uno scrittore di culto per quasi tutti i suoi libri, tranne uno, il primo, Fight Club del 1996. Quello è diventato un successo di massa grazie al film omonimo di David Fincher del 1999, che ha per protagonisti Edward Norton stralunato, Brad Pitt in formissima, Helena Bonham Carter in licenza dai film di Tim Burton e la canzone Where Is My Mind? dei Pixies.

L’avete visto no? L’hanno visto tutti, si tratta di un film che ha rivoluzionato estetica e narrazione degli anni 2000, tratto da un libro estremo ed estremamente nichilistico, di certo non adatto a un pubblico di bambini, in linea con tutta la produzione successiva di Palahniuk.

Per questo motivo, fa ancora più ridere il video qui sopra, che lo ritrarre mentre legge una versione di Fight Club per bambini perché, a detta sua, i suoi lettori stanno invecchiando e morendo quindi ha bisogno di rivolgersi alle nuove generazioni, ma poi non ce la fa proprio e infila una sequela di parolacce anche lì. Il libro non esiste sul serio, quindi non vi affrettate a cercarlo su Amazon. Purtroppo.

 

 

“The horseplay would go on until it was done
And everyone who did it would always have fun
Especially the Boy Who Had No Name
Who once just, like, beat this dude, who was actually Jared Leto in the movie, which was so fuckin’ cool and intense, and he’s just pummeling this guy and of course, being Jared Leto, he was essentially a model, but when our guy is done with him, he’s just this purple, bloated, chewed up bubblegum-looking motherfucker covered in blood, head to toe!”

In questa citazione dal libro per bambini (che non esiste in commercio, ovviamente), si evince come il buon Chuck ci abbia anche provato a non essere estremo, ma quando inizia a parlare di Jared Leto, che nel film interpreta Faccia d’Angelo, non può non infilarci un motherfucking che spettina i bambini.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
15,30 €

Fumetto Paper girls vol.1

Il fumetto Paper Girls, il primo volume di 144 pagine è uscito il 25 agosto 2016 per BAO Publishing e si candida a essere il perfetto incontro tra Ghostbusters e Stranger Things. Paper Girls è infatti una serie scritta e disegnata da Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, che va a collocarsi tra i Goonies, Stand By Me e la Guerra dei mondi, ma con una particolarità non da poco: stavolta le esploratrici in sella alle BMX sono tutte ragazze. Un Sacro Graal per tutti i retromaniaci amanti del vintage, che si candida a diventare un nuovo cult.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >