Libri
di Mattia Nesto 26 Giugno 2019

Questo fine settimana è stato uno dei più importanti nella storia dei fumetti

Il nuovo arci-nemico di Spider-Man di JJ Abrams e il reboot di Superman di Frank Miller

Magari non ve ne siete accorti, distratti tra un negroni consumato tra l’asfalto rovente di una metropoli x oppure già con i piedi a mollo in qualche lido tropicale, ma questo fine settimana si preannuncia come uno dei più fottutamente importanti di sempre nella storia del fumetto. Già perché, tra ieri e oggi, sono arrivati due annunci da far tremare le vene ai polsi agli appassionati e non: ovvero di un nuovo super-villain per Spider-Man ideato da J.J. Abrams e, udite udite, il reboot di Superman curato da Frank Miller. Ok, siete ancora in piedi o siete già svenuti? Beh nel caso andiamo a spiegarvi più nel dettaglio.

Partiamo dall’amichevole Uomo Ragno di quartiere. J.J. Abrams non ha certo bisogno di presentazioni con una carriera cinematografica che, è il caso di dire, intergalattica: da Star Trek agli ultimi due Star Wars, oggi Abrams è uno dei registi certamente più quotati di Hollywood. La cosa più interessante però intorno a questa storia su Spider-Man è che sarà curata assieme al figlio Henry Abrams, mentre per quanto riguarda i disegni al posto di comando ci sarà l’inarrivabile Sara Pichelli, la co-creatrice di Miles Morales, “lo” Spider-Man protagonista di Into the Spider-Verse (che abbiamo recensito qui).

Insomma una squadra veramente di tutto rispetto ma le sorprese non sono finite qui. Infatti, ed è forse la cosa più interessante di tutte, è che gli Abrams stanno lavorando a definire un nuovo villain per il tessiragnatele. Al momento conosciamo praticamente solo il suo nome, Cadaverous. Noi non stiamo già più nella pelle di saperne di più.

https://www.instagram.com/p/By7yog0jP4D/?utm_source=ig_web_copy_link

E invece di Superman non conosciamo qualche dettaglio? Beh diciamo di sì a partire dal suo nuovo “papà”, ovvero Frank Miller, una delle menti più brillanti non solo del mondo del fumetto ma dell’arte tout-court degli ultimi cento anni. Miller, come sapete, è stato artefice del rilancio, dopo un lunghissimo periodo di stanca, della legacy di Batman, con il celeberrimo Batman: The Dark Knight da cui, ovviamente, a sua volta Christopher Nolan ha tratto spunto per l’omonima trilogia. Tuttavia con Superman siamo proprio agli antipodi di Batman no?

Beh c’è da dire che, da quanto trapelato, Miller ha lavorato nel medesimo modo con cui si è approcciato al mondo del Pipistrello: ovvero rivoluzionando il personaggio ma, questa volta, non “prendendolo” in età tarda ma riscrivendo la sua “genesi e nascita”. E per farlo Miller si è attorniato di un vero e proprio dream-team composto John Romita Jr., Danny Miki, Alex Sinclair e John Workman, ovvero il meglio del meglio su piazza.

Al momento si è visto relativamente poco dei nuovi due, colossali lavori, anche se quello di J.J. Abrams è stato comunque presentato come “mini-serie” e quello di Miller è già disponibile qui.. Ma al di là di questo piccolo dettaglio appare evidente di come, da un lato Abrams e dall’altro Miller, ci hanno fatto sussultare come non mai in questi giorni “troppo lungi/ troppo azzurri” di inizio estate. Nel caso, insomma, ci si becca in fumetteria.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >