Musica
di Simone Stefanini 16 Settembre 2019

Il Cantautore Misterioso ha scritto una canzone utilizzando le frasi più famose di Fabio Volo

Le frasi di Fabio Volo in una canzone? Ok.

Il Cantautore Misterioso è una figura iconica nel panorama indie di casa nostra; pur non avendo mai rivelato la sua faccia, ha fatto un sacco di video sul suo account YouTube suddivise tra instant cover, parodie e pezzi inediti. L’ultimo è dedicato alla poetica di Fabio Volo, un omaggio all’eroe delle banalità che, come scrive il Cantautore, sta per essere soppiantato dai nuovi poeti Instagram come Francesco Sole e Giò Evan nel cuore delle ragazze di tutta Italia.

Chitarra, voce e quelle frasi che fanno un po’ rabbrividire, tipo “I dinosauri si sono estinti perché nessuno li accarezzava più”, “Innamorarsi è una droga, amare è una medicina” oppure “Amo le labbra perché son costrette a non toccarsi se vogliono dire Ti Odio e obbligate a unirsi se vogliono dire Ti Amo”. Bene, adesso che avete letto vostro malgrado vi consigliamo di misurarvi la glicemia.

Lo abbiamo contattato per conoscere meglio il suo progetto.

Cantautore Misterioso, presentati al pubblico di Dailybest
Ciao amici, sono il cantautore misterioso, da giovane ero un cantautore emergente poi a un certo punto in seguito a una caduta da cavallo ho perso tutta l’ispirazione. Per ritrovarla ho cominciato a registrare cover in modo compulsivo, pubblicandole su YouTube. Nel 2017 la scena musicale indipendente era dominata da centinaia di cover girls, 3 di loro aprirono il concerto dello Stato Sociale al Mediolanum Forum. Nessun cover boy fu contattato. Io nasco qualche giorno dopo quel concerto, come risposta a quella grave discriminazione.

Nel frattempo sono riuscito a recuperare parzialmente l’ispirazione, ma l’ho usata per produrre principalmente canzoni-meme ispirate ai temi del momento. VOLO si inserisce proprio in questo filone. Diciamo che principalmente il mio obiettivo attuale sono i likes, e far sorridere la bellissima ragazza che sta leggendo quest’intervista.

 Facebook

Come ti è venuta in mente l’idea di fare un omaggio alla poetica di Fabio Volo
Ho sempre avuto un certo interesse per la letteratura e poesia di consumo. Il mio background Hipster mi impone di ostentare riferimenti culturali elevati, soprattutto di gente russa/francese e prevalentemente morta da parecchi anni. Ma i numeri degli instapoet sono impressionanti, sfiorano il milione di followers snocciolando quotidianamente frasi tenere e affettuose, che scaldano il cuore (e però a volte avrei voglia di dargli un pugno). Uno degli antesignani di questo movimento se ci pensi è stato Fabio Volo. Probabilmente gli adolescenti di oggi neanche lo conoscono come scrittore, ma se scrivi su google “fabio volo citazioni” escono una serie di massime indimenticabili e senza tempo. Era lo scorso agosto ed ero immerso nel clima internazionale e stimolante di Ypsigrock, quando a un certo punto ho iniziato a canticchiarmi in testa “E i dinosauri si sono estinti perché nessuno li accarezzava più, spero che non succeda pure tu” rielaborazione in rima del famoso adagio Voliano. E niente, la canzone è nata da lì, l’ho aggiunta alla lunghissima lista di idee da sviluppare, esattamente fra l’idea 21 “Canzoni di Motta cantate imitando la voce di Luciano Ligabue” e l’idea 23 “Cover di Carl Brave in cui dico solo “Eh Eh Eh” per tutta la durata del pezzo. Tra l’altro dopo le frasi di oggi mi sento di dedicarla ad Ariana Grande, perché forse Fabio è stato un po’ troppo duro con lei.

Quanto durerà il mistero?
Per sempre. Il personaggio del cantautore misterioso è ontologicamente misterioso, puoi conoscere gran parte della mia faccia (in effetti soltanto il 23% è nascosto) puoi conoscere pure il mio vero nome (alcuni fan più accaniti ci sono riusciti, con l’analisi del dna di un capello rimasto impigliato in una delle maschere che utilizzo nei live) ma in ogni caso ci tengo a mantenere almeno un livello base di anonimato. Avrò altri progetti e collaborazioni non anonime, questo sì, ma proverò a tenerle separate.

 Facebook

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
48,00 €

Speaker bluetooth

Cosa rende un film davvero speciale, si sa, è l'atmosfera che si crea guardandolo. E allora cosa c'è di più speciale se non cogliere una citazione, una canzone, un suono che ci riporta ad attimi della nostra vita. Quello che ti occorre, per ampliare il tuo udito e immergerti nella visione, sono sicuramente delle ottime casse. E se il tuo gusto è, a tratti, retrò questo modello bluetooth in legno ti renderanno subito protagonista di una pellicola 70 CARATTERISTICHE Gamma di trasmissione senza fili: 10M Rapporto di rumore audio: Circa 80db Capacità della batteria: 1500mAh Built-in tensione: 3.7V Normale volume di riproduzione: 6-10hr Specifiche dell'altoparlante: ¢ 52 MILLIMETRI Potenza altoparlante: 4Ω/5W Risposta in frequenza: 90HZ-20KHZ Formato del prodotto: 155x92x76mm Peso: 600g Tensione di carica: 5V/500MA contiene micro cavo di ricarica USB Prodotto con spedizione extra-UE. Tempi di consegna: 30 gg lavorativi.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >