Musica
di Simone Stefanini 3 Settembre 2019

Powerslave degli Iron Maiden compie 35 anni e fa ancora impazzire

Gli Iron Maiden al massimo dello splendore per un album che è rimasto scolpito nella storia

Anniversari di questo tipo ti fanno sentire un vecchio serio, ma non si può non levare i calici per un brindisi a Powerslave degli Iron Maiden, che compie 35 anni proprio oggi e merita una riascoltata di quelle fatte bene, per poter godere ancora del capolavoro della band metal più famosa nel mondo.

Powerslave è uscito il 3 settembre 1984 ed è il primo con una formazione stabile da qualche tempo: Bruce Dickinson alla voce,  Steve Harris al basso, Adrian Smith e Dave Murray alle chitarre e Nicko McBrain alla batteria. È la stessa formazione del precedente album Piece of Mind, ma Powerslave non ha neanche un pezzo debole e lancia gli Iron Maiden nella stratosfera del metal.

Già la copertina a tema egizio, con la sinistra mascotte Eddie in versione faraone davanti a una piramide, è qualcosa di epico e il tour che ne verrà fuori, sempre con scenografia a tema, sarà uno dei più riusciti di sempre. Non a caso è immortalato nel doppio album + video Live After Death del 1985. Ecco, a son di parlarne mi è venuta una voglia matta di riascoltarlo, e potete andare tranquilli che sarà la milionesima volta. Gli Iron Maiden infatti sono il giusto connubio per chi è cresciuto negli anni ’80 e vuole ribellarsi ai genitori senza cedere al metal estremo. Melodie, cavalcate, testi storici, epici, voci potenti, cambi di tempo, Champions League di assoli, effetti sonori, headbanging responsabile dell’80% della cervicale dei 40enni, addominali scolpiti dalla fantasia e si vola di nuovo.

Aces High: ecco, partenza più pettoruta non esiste. Si parla dei piloti che difesero l’Inghilterra dagli aerei dell’odiata Germania nazi. Classicone della band che funziona anche meglio con l’intro del discorso di Churchill che viene usato dal vivo. Se non si vola qui, si può spegnere tutto e recarsi a casa.

2 Minutes to Midnight: altro classicone presente quasi sempre nei live, metal tipico della NWOBHM (l’ondata british degli anni 80). Ritornello assassino che fa perdere la voce, riferimenti alla guerra nucleare e all’Apocalisse, battaglia di assoli che culminano in un mid tempo dolce che un po’ commuove, ma poi riparte killer.

Losfer Words (Big ‘Orra): strumentale per far vedere chi comanda.

Flash of the Blade: l’avete sentita anche nella colonna sonora di Phenomena di Dario Argento. Ha un inizio travolgente che la fa partire a mille e non si ferma mai. Parla di un giovane guerriero al quale è stata uccisa la famiglia da piccolo. Se non la sentite dentro siete davvero insensibili. Il basso combinato con le chitarre fa magie nere.

The Duellists: di cosa parla lo si evince bene dal titolo (ispirata da The Duel di Conrad Joseph). Partenza da cavalcata imperiale, ritornello con voce e basso che fanno le gare. Meriterebbe più fortuna ma è attorniata da diamanti lavorati finemente e, seppure pezzone, si perde un po’.

Back in the Village: l’inizio sembra un pezzo dei primi Iron Maiden, quelli con Paul Di’Anno alla voce. Batteria velocissima, ritornello non convincentissimo ma non ditelo a Bruce Dickinson che quello con la spada ci sa fare.

Powerslave: e che gli dici a Powerslave? Classico dei classici, scale arabe su heavy metal classico, testo che parla di un faraone che cerca l’immortalità e che invece non diventa Dio, quindi si contraria e si chiede perché debba morire. Risposta: ciccio, tocca a tutti. Dopo la cavalcata, l’intermezzo melodico è da brividi e la ripartenza sembra un razzo sotto al culo. Finale da fuochi d’artificio e ancora non siamo alla fine.

Rime of the Ancien Mariner: capolavoro. Un pezzo da quasi 14 minuti che altro che quelle lagne dei Tool. Tratto dalla poesia La ballata del vecchio marinaio di Samuel Taylor Coleridge, inizia senza respiro con la classica cavalcata dei Maide, poi cambia settemila volte tempo senza stancare l’ascoltatore, che poi sarei io, in piena trance agonistica. Ritornello che vorresti cantare col mondo intero, corna al cielo e tamarraggine superba. Poi gli stop, tipo prog ma meno palloso, il China di Nicko che si mette in mostra e la falsa fine. Il basso quasi psichedelico che disegna onde su un letto di chitarre evanescenti e lì ti perdi proprio. Ti riprendi quando il pezzo riparte con una nuova melodia, un nuovo tema e una potenza che l’epicometro esplode.

Non c’è molto da aggiungere agli Iron Maiden di Powerslave, sono come il Cavaliere Nero della famosa storiella di Gigi Proietti: non gli devi… vabé, ci siamo capiti.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
48,00 €

Speaker bluetooth

Cosa rende un film davvero speciale, si sa, è l'atmosfera che si crea guardandolo. E allora cosa c'è di più speciale se non cogliere una citazione, una canzone, un suono che ci riporta ad attimi della nostra vita. Quello che ti occorre, per ampliare il tuo udito e immergerti nella visione, sono sicuramente delle ottime casse. E se il tuo gusto è, a tratti, retrò questo modello bluetooth in legno ti renderanno subito protagonista di una pellicola 70 CARATTERISTICHE Gamma di trasmissione senza fili: 10M Rapporto di rumore audio: Circa 80db Capacità della batteria: 1500mAh Built-in tensione: 3.7V Normale volume di riproduzione: 6-10hr Specifiche dell'altoparlante: ¢ 52 MILLIMETRI Potenza altoparlante: 4Ω/5W Risposta in frequenza: 90HZ-20KHZ Formato del prodotto: 155x92x76mm Peso: 600g Tensione di carica: 5V/500MA contiene micro cavo di ricarica USB Prodotto con spedizione extra-UE. Tempi di consegna: 30 gg lavorativi.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >