iguana serpenti documentario bbc
Natura
di Simone Stefanini 8 Novembre 2016

La vita sfigatissima di un’iguana in un impressionante documentario BBC

Corri iguanina, corri! Una scena così emozionante da diventare subito virale e fare il giro del mondo

Domenica 6 novembre, gli spettatori della BBC hanno assistito al film horror con più tensione degli ultimi 20 anni.

Non si tratta però di una pellicola di fiction, con zombie o vampiri e nemmeno della ricostruzione di una storia vera, romanzata a dovere. È un documentario di una bellezza travolgente.

Sì, si tratta proprio dello spettacolo naturale contenuto nel documentario Planet Earth II – in streaming qui – mandato in onda dalla televisione britannica, che mostra la difficile vita di un cucciolo di iguana marina mentre tenta di scappare da un’orda di serpenti famelici.

La scena è stata girata sulla spiaggia dell’isola di Galapagos, nell’Oceano Pacifico, durante lo scorso giugno, in un periodo in cui i serpenti sembrano particolarmente famelici.

 

serpenti-attaccano-iguana-marina-1 iguana serpenti documentario bbc bbc

 

La scena in breve: un piccolo di iguana cade dagli scogli e si trova sulla sabbia, attirando un gran numero di serpenti che lì avevano fatto il nido e che monitorano con le loro testoline l’attività dell’iguana, per poi inseguirlo, circondarlo e provare a stritolarlo.

Il piccolo iguana si divincola e corre veloce, mentre i serpenti viaggiano alla velocità della luce per fargli la festa. Quello saltella di scoglio in scoglio con la morte appresso e il montaggio è talmente serrato che sembra di vedere il finale di un thriller di quelli fatti bene. Stiamo col cuore in gola fino all’ultimo secondo, in cui l’iguanino riesce a saltare su uno scoglio in cui ci sono gli altri suoi simili e può trovare finalmente un po’ di pace.

 

iguana3 iguana serpenti documentario bbc iguana serpenti documentario bbc bbc

 

Dramma, tensione, paura e alla fine sollievo, difficile chiedere di più da un documentario di quelli che di solito si guardano per rilassarsi. Questa scena ha fatto il giro a tal punto che il giorno dopo si è trasformata  in meme ed è diventata l’allegoria della vita del freelance, di quella del cittadino di fronte a Equitalia, del lavoratore nel mondo dei contratti pacco, ma anche degli americani di fronte alle elezioni presidenziali.

Insomma, il piccolo iguana si è guadagnato la fama con la sua corsa per salvarsi la vita. Al via il lancio dell’hashtag #jesuisiguana.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >