Donald Trump ha bloccato Stephen King su Twitter

Potrei uccidermi, ha scritto ironicamente il re dell’horror dopo che ha scoperto di essere stato bloccato da Trump

 

Sometimes truth is stranger than fiction, deve aver pensato questo deve aver pensato Stephen King quando ha scoperto che il vero Re dell’Horror, Donald Trump, lo aveva bloccato su Twitter.

Certo, SK ha fatto di tutto per farsi odiare dal biondo presidente americano. L’ha criticato sempre, sia durante la campagna elettorale, sia dopo la sua rocambolesca elezione, con tweet al vetriolo, rivelandosi, se ce ne fosse ancora bisogno, una persona magnifica.

Una diatriba che sembra la nostra di tutti i giorni, quando ci troviamo di fronte una persona sgradevole e decidiamo di  diventare invisibili ai suoi occhi sui social. Con due dubbi fondamentali: un presidente dovrebbe rispondere alle critiche con fatti concreti, o al limite con conferenze stampa, non certo comportandosi come me dal parrucchiere.

Il secondo dubbio è ancora più interessante: sul serio Donald Trump segue da solo i suoi social? Sembra proprio di sì, anche quando scrive parole senza senso che diventano subito virali, tipo covfefe.

 corriere della sera

 

I tanti fan di King hanno reagito alla notizia creando meme ad hoc per l’evento, tipo quello qui sotto.

 

 

Una delle risposte più divertenti al tweet è arrivata da J.K. Rowling, l’autrice di Harry Potter che ha scritto “Io ho sempre accesso al suo Twitter, te li posso mostrare”, a cui SK ha risposto: “Grazie. Forse è solo un trucco. Sto bene comunque, Ho sempre Pence ahahahah (il vice presidente americano).”

 

 Twitter

 

Stephen King ha faticato a capire se fosse accaduta la stessa  sorte ad altri o se fosse davvero stato bloccato dal Trump. Una volta accertatosi del fatto, ha twittato: “Bloccato! Condannato a una vita sprecata, priva della Trumpitudine”

 

Siamo sicuri che il suo arcinemico gli mancherà e che non vedrà l’ora di essere riammesso tra i suoi follower, per poter portare avanti uno dei dibattiti satirici più comici della storia di Twitter, con un solo problema: se SK fa satira, Trump parla seriamente.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >