Il crepuscolo dell’umanità: i commenti sulle nomadi ingabbiate al LIDL fanno venire i brividi

La reazione della Lidl al video delle due donne ingabbiate dai propri dipendenti ha generato una serie di commenti che fanno venire i brividi

Il fatto di cronaca che vi andiamo a raccontare è assurdo da molti unti di vista, eppure è uno specchio fedele della società italiana nel 2017. Siamo alla Lidl di Follonica, in provincia di Grosseto. Seguendo quanto riportano i quotidiani, tre dipendenti del discount trovano due donne nomadi rovistare tra i cassonetti fuori dal supermercato, nell’area rifiuti.

I tre chiudono le donne in un gabbiotto all’aperto, poi filmano la scena col cellulare, mentre  le due donne urlano di paura, imprigionate tra l’immondizia. Decidono di postare il video sui social e quello viene prontamente condiviso da pagine troll molto famose su Facebook, raggiungendo in poco tempo 2-300 mila visualizzazioni.

 

Il video, diventato virale, porta la Procura ad aprire un fascicolo per sequestro di persona nei confronti dei tre lavoratori e la Lidl a prendere pubblicamente le distanze dal comportamento dei tre con un post su Facebook.

 

L’Italia del 2017, diventata ormai una succursale del Texas, ama quelli che si fanno giustizia da soli ed ecco, sotto il post della Lidl, un sacco di commenti tutti uguali in cui si chiede al discont tedesco di dare una promozione a questi prodi ragazzi che in tre contro due hanno imprigionato le donne nomadi per deriderle su Facebook.

 

 Facebook

E ancora:

 Facebook

Chiariamo un concetto fondamentale: la legge non è un’opinione e la responsabilità personale è la stessa nel caso in cui un individuo sia colto a rubare,  quanto nel caso un individuo di fatto sequestri un altro individuo. Nell’ultima ipotesi, laddove le due donne fossero state colte nell’atto di rubare (ma dalla cronaca si evince solo “rovistare nei cassonetti”), i dipendenti avrebbero dovuto avvertire i superiori e chiamare le forze dell’ordine, non certo farsi giustizia da soli chiudendo in gabbia le donne per poi deriderle in un video postato sui social.

Questa signori non è giustizia, è bullismo della peggior specie ed è pure un reato. Noi siamo meglio di così, non è vero? Dimostriamolo.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >