È ora di smettere di cercare la realtà su Facebook

La percezione della realtà su Facebook e la realtà nella vita vera oggettiva sono due cose molto diverse

Ora più che mai, dovremmo concentrarci sulla scoperta dell’acqua calda: Facebook non è la realtà. Un concetto molto chiaro, che ogni giorno si rinnova nella sua semplicità. Certo, Facebook è a suo modo una realtà parallela, che però ha davvero poco a che vedere con l’altra realtà, quella originale di quando finisce la batteria del cellulare.

Dentro Facebook, siamo gli avatar di noi stessi, ci creiamo un personaggio con una propria fisicità, che volente o nolente agisce al nostro posto e ci porta a degli obblighi morali che nella vita vera proprio non esistono: gli auguri di compleanno agli sconosciuti, il like alla battuta dell’amico, il post per farsi notare, la foto in cui ci divertiamo per forza, la polemica sollevata più per noia che per convinzione e  tutti quei fattori nevrotici che abbiamo iniziato a conoscere di noi stessi e degli altri, da quando viviamo metà della nostra vita sul social.

 

 myquoty

 

In giro, capita di ascoltare discussioni di fidanzati basate sul mancato like di uno dei due a una foto che si sono fatti insieme, e sembra di vivere dentro un film di Buñuel, surrealismo puro.

Facebook negli anni ha accresciuto il proprio potere illusorio di farci credere che ciò che avviene lì sia in qualche modo rilevante nella vita vera. Qualche esempio giusto per: in questi giorni si parla tanto di Ed Sheeran su Game of Thrones: ha ricevuto una shitstorm che lo ha portato a chiudere Twitter per la sua performance. Jodie Whittaker sarà il nuovo Dr. Who, ma è una donna, e giù offese social. Idris Elba interpreta Roland Deschain nel film La Torre Nera, solo che il cavaliere era bianco e lui è nero: Facebook impazzito e pioggia di ingiurie. Nella vita vera, il più delle volte va così:

– Visto c’è Ed Sheeran in Game of Thrones?
– Sì.

 

 

Solo nella mia filter bubble, che sarebbe quell’insieme di persone con cui ho scelto di comunicare attraverso i social, mi son reso conto del contrasto tra l’hype per il ritorno di Twin Peaks su Facebook e poi gli ascolti miseri nella vita vera, oppure la percezione che tutti stessero vendendo quel fantomatico biglietto dei Radiohead, quando le due date italiane sono andate sold out con 50.000 persone a concerto. La stessa percezione, ribaltata: le due date degli Arcade Fire sembravano il raduno definitivo per tutti gli amanti della musica dal 2000 in poi, mentre si sono rivelate davvero poco affollate (seppur bellissime n.d.r.).

Qualche tempo fa, tutto Facebook parlava di GLOW come una delle migliori serie tv dell’estate, ma quando domando ai miei amici veri se l’hanno vista, quasi tutti mi dicono di no. Alla radio sento passare Riccione dei Thegiornalisti e la conosce anche mio padre, ma se andate a guardare i commenti sulla loro pagina, sembra che abbiano sparato a un pellegrino in chiesa, da quanto duro ci sono andati i supposti fan.

Negli ultimi mesi, il mio Facebook parlava solo degli argomenti qui sopra. Se anche il vostro è così, sapete poi come sono andate le cose nella realtà. Se invece nel vostro non si è parlato mai di token, beh, capite da soli qual è il punto di quello che sto scrivendo.

La realtà delle cose e la realtà nell’universo social, sono due cose diverse e dopo quasi 10 anni di Facebook (la grande migrazione c’è stata nel 2008), dovremmo prendere consapevolezza di questo dogma: se se ne parla su Facebook, non è detto che significhi qualcosa nella vita vera. I fatti ci dicono che il più delle volte, non è proprio così.

 

 iwastsomuchtime

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >