Society
di Marco Villa 25 Ottobre 2013

Le 20 sopracciglia più brutte della storia

C’è poco da fare: le sopracciglia sono fondamentali nel viso di una persona. Sarà che, a meno che non siate sociopatici, quando parlate con qualcuno lo guardate negli occhi e le sopracciglia sono proprio lì, sarà che basta cambiarne lunghezza o spessore e tutto la faccia diventa completamente diversa. E stiamo ancora parlando di sopracciglia normali, non orrende come quelle che vi facciamo vedere qui sotto. Orribili, davvero. Le 20 sopracciglia più brutte della storia.

1. Unisci i puntini

chatscils

 

 

2. L’ondulata

courbes

 

3. Comete

feutre

 

4. Sono tormentatissimo

fresh

 

5. Ho deciso di tenerle sottili

jamais-toute-nue

 

6. Le ho fatte con Paint

pas-de-regle

 

7. Volevo qualcosa che mi valorizzasse il bel visino

petitpetitgamin-dessin

 

8. Davvero state guardando le sopracciglia?

smosh1

 

9. Sfumamele un po’ al centro, per favore

smosh2

 

10. Non sono per niente inquietante!

smosh3

 

11. Le linee sottili sono eleganti, vero?

smosh4

 

12. E vai di lucido per scarpe

smosh5

 

13. Spermatozoi

smosh7

 

14. Sintomatico mistero

smosh8

 

15. Minimalismo

smosh9

 

16. Minimalismo estremo

thechive5

 

17. Vedo non vedo

thechive6

 

18. L’Attack fa miracoli

thechive8

 

19. Volevo qualcosa di continuo, che rappresentasse lo scorrere del tempo in questo mondo crudele

thechive9

 

20. Sopracciglia + duck face = morte

vent-

 

FONTE | topito.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >