Society
di Marta Blumi Tripodi 25 ottobre 2013

Apre Bayan, il primo sexy shop online approvato dalla religione islamica

100007077

Non pensate che sia il primo in assoluto, perché nel mondo ne esistevano già parecchi: questo è semplicemente il primo che vende esclusivamente online. Bayan, nato in Turchia, è il primo sexy shop halal, ovvero accettabile per i canoni musulmani. Il proprietario spiega che a differenza di quanto si pensi l’Islam è una religione dalla mentalità molto aperta in fatto di sesso perché, al contrario di quanto succede nel cristianesimo, non è solo a scopo procreativo, anzi: l’importante, però, è ovviamente farlo nell’ambito di una relazione matrimoniale.

Naturalmente ci sono diversi paletti da rispettare: niente vibratori o altri giocattoli “solitari” (la masturbazione, secondo diversi studiosi, sarebbe proibita dal Corano), log-in in sezioni separate per uomini e donne, olii per massaggio e lubrificanti rigorosamente halal (niente grassi animali derivanti dal maiale, ad esempio). E soprattutto niente immagini pornografiche, vietate sia dalla legge islamica in sé, sia dal 99% dei Paesi musulmani (l’unico in cui il porno è legale è la Turchia). Anche se a molti occidentali smaliziati tutto ciò sembrerà ben poca cosa, pare che sia una grande richiesta per questo tipo di servizio: nel primo giorno di apertura ha l’e-shop ha totalizzato ben 33.000 visitatori. Potete leggere la storia degli altri sexy shop approvati dall’Islam sul blog Foreignpolicy.

CORRELATI >