Society
di Lorenzo Mannella 2 Dicembre 2015

Mark Zuckerberg donerà 45 miliardi in beneficenza. Cosa ci si potrebbe fare in Italia

Lui e la moglie promettono di cedere il 99% delle azioni di Facebook

Famiglia Zuckerberg Facebook - Mark Zuckerberg e Priscilla Chan con la figlia Max

 

Mark Zuckerberg e Priscilla Chan hanno festeggiato la nascita della prima figlia – Max – con una lettera a metà tra il sogno a occhi aperti e una comunicazione agli azionisti. Dicono di voler costruire un mondo migliore per la loro bambina investendo 45 miliardi di dollari. Quarantacinque-miliardi-di-dollari. Sono un botto di soldi che fanno gola a chi ne ha bisogno. Per esempio, l’Italia.

In base ai dati dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) e le statistiche ISTAT, ci siamo fatti un’idea di quale sarebbe l’impatto della donazione promessa dai genitori di Max Zuckerberg – lasciamo perdere le tasse – sull’economia italiana. Immaginate: i coniugi Facebook vendono in un solo giorno tutte le loro azioni e si presentano da noi con un gruzzolo da 45 miliardi.

I primi settori in cui Mark e Priscilla dicono di voler investire sono: educazione personalizzata, lotta alle malattie, connessioni internet e costruzione di community. Bene, che ne dite direste invece di mantenere più di 1,5 milioni di italiani per un anno, pagandoli 2000 euro al mese? O di raddoppiare i nostri investimenti nazionali in autostrade e trasporti (3 miliardi di euro) per i prossimi sette anni?

Investendo 45 miliardi di dollari in Italia, potrebbero pagare le tasse di 3 milioni di cittadini per un anno, o lo stipendio di 100.000 ricercatori per dieci anni di fila. A scelta, gli Zuckerberg potrebbero far raddoppiare gli investimenti annuali nell’istruzione, catapultando l’Italia ai livelli della prima della lista, la Danimarca.

 

Mark e Priscilla a Roma  Mark e Priscilla in viaggio di nozze a Roma

 

In un anno, il gruzzolo di Facebook potrebbe coprire la spesa sanitaria pubblica per 18 milioni di cittadini, pagare la pensione a 3,5 milioni di persone o triplicare l’investimento delle imprese private in tutti i campi di ricerca e sviluppo del nostro paese. Se invece gli Zuckerberg decidessero di investire quei soldi per comprare delle aziende italiane, potrebbero tranquillamente portarsi a casa in un colpo solo: Gruppo Generali (circa 13 miliardi di dollari), ENI (8 miliardi), TIM (7,5 miliardi), ENEL (7,2 miliardi), FIAT (6 miliardi) e Unicredit (5,4 miliardi). Le stime arrivano da Brand Finance, se non vi piacciono togliete pure uno o due nomi dalla lista.

C’è un’altra considerazione importante da fare: se Facebook continuerà a fare numeri da record in borsa, è probabile che il valore delle azioni di Mark e Priscilla vada ben oltre i 45 miliardi di dollari attuali. Senza contare che i genitori di Max non intendono svuotare il loro portafoglio di azioni in un colpo solo. L’idea è di cambiare il mondo un pezzo alla volta.

Nella nota scritta da Mark Zuckerberg si legge: “Cederemo il 99% delle nostre azioni di Facebook – ad oggi circa 45 miliardi di dollari – nel corso delle nostre vite per portare avanti questa missione. Sappiamo che è un piccolo contributo paragonato a tutte le risorse e ai talenti delle persone che già oggi si occupano di queste tematiche. Vogliamo fare tutto il possibile, lavorando fianco a fianco con molti altri.

Bella. Mark, Priscilla: non dimenticatevi di noi. Fateci un pensierino sull’Italia.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >