Society
di Raffaele Portofino 28 Marzo 2017

Cosa hai in testa quando blocchi un’ambulanza a sirene spiegate perché andava contromano?

È arrivata l’ora di smetterla di fare gli sceriffi per il like

 huffington post

 

Nel leggere questa notizia su La Repubblica, oggi c’è da perdere definitivamente la fiducia nel genere umano. In breve, due persone comuni hanno bloccato con l’auto un’ambulanza che stava andando contromano per evitare una coda, hanno filmato la loro azione per pubblicarla su Facebook al grido di vergogna, anche le ambulanze devono rispettare la legge.

Nel frattempo, il mezzo della croce Rossa ha perso oltre venti minuti e a bordo aveva un paziente grave, che è stato poi operato e salvato in extremis. Il fatto è successo il 20 marzo a Beinasco, vicino Torino.

I due “paladini della giustizia” sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio e nonostante abbiano chiesto scusa in tutte le lingue del mondo andranno a giusto processo. Una vicenda grottesca in cui stava per rimetterci la vita una persona a causa del gesto di Claudio, tassista, e Paolo, l’altro automobilista coinvolto. Alla base del folle gesto, pare ci sia l’esibizionismo.

I due infatti hanno postato il video su una pagina Facebook chiamata Torino Sostenibile. Sembra che si siano anche sostituiti alle Forze dell’Ordine e abbiano chiesto le generalità all’autista dell’ambulanza.

 

Alcune ambulanze a Torino crocebiancatorino - Alcune ambulanze a Torino

 

Un’arroganza sfociata in reato, che è quello per cui risponderanno in tribunale. Una riflessione in questo caso è doverosa: cosa salta in testa a due cittadini comuni per permettersi di fermare un’ambulanza a sirene spiegate? Sul serio la fama su Facebook vale più di una vita umana?

Oggi dallo stesso gruppo in cui i due avevano postato la loro bravata, sale l’indignazione per il gesto e c’è uno scarica barile tra chi avrebbe approvato il contenuto e oggi chi lo trova disdicevole, alla luce della figuraccia mediatica. Qualcuno scrive che non è più il caso improvvisarsi sceriffi per il like, mentre altri sono convinti che su Facebook si debba pubblicare tutto, senza moderare i contenuti.

Si capisce che l’area politica degli attivisti non è certo moderata e le loro azioni non sono state lucide, ma spalleggiate dal branco mediatico. Il problema, semmai, è quando i leoni da tastiera scendono in strada e devono vedersela col mondo vero, che ha delle regole scritte e altre di buonsenso, quello che è mancato del tutto ai due.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >