Society
di Simone Stefanini 8 Novembre 2016

IKEA ha ricreato la stanza di una casa siriana bombardata in un suo negozio in Norvegia

Vista da fuori sembra una stanza come un’altra, invece è la replica esatta di una casa nella guerra di Siria

La perfezione dei micro-ambienti dei negozi è senz’altro uno dei motivi per cui tutti, in ogni parte del mondo, impazziamo per IKEA e i suoi prodotti. Passare da una stanza all’altra, ammirando l’ingegnosità dei designer e degli arredatori del colosso svedese, in grado di trovare gli incastri ideali per oggetti, elettrodomestici e mobili.

Case da sogno, che si contrappongono all’incubo che stanno vivendo da troppo tempo i cittadini siriani. Non si tratta di un paragone campato in aria o basato su una facile retorica, ma del collegamento che ha portato alla realizzazione della replica di una stanza di una casa siriana, inserita però all’interno di un negozio IKEA.

Il negozio in questione è quello di Slependen, in Norvegia, dove si trova una installazione di 25mq, realizzata per sensibilizzare i visitatori dello store sulla guerria in Siria e per raccogliere fondi per la Croce Rossa. Niente mobili o accessori, ma mattoni a vista murati sommariamente e oggetti sparsi ovunque.

 

 

Stesi per terra, alcuni tappeti e i pochi averi delle famiglie che vivono ogni giorno il conflitto, affrontando i rischi della guerra e sopportando mancanza di cibo e di acqua potabile, senza elettricità, riscaldamento o medicine.

Come vedete dalle foto, ci sono alcuni prodotti con i tipici cartellini dei prezzi, ma non fatevi trarre in inganno: nella stanza siriana non si compra nulla, piuttosto si donano soldi alla Croce Rossa. Le informazioni su come donare si trovano proprio sui cartellini attaccati alle foto sul muro, o sopra i pochi giocattoli gettati per terra.

 

L'installazione Ikea per raccogliere fondi per la Croce Rossa in Siria grab da vimeo

 

La casa di 25 mq è la replica esatta di un’abitazione che esiste realmente fuori Damasco, visitata dai creatori della campagna. Il confronto tra le altre stanze IKEA, perfette in ogni dettaglio, è scioccante. Il direttore dell’agenzia pubblicitaria POL, che si è occupata dell’installazione, ha dichiarato di voler trasmettere quel senso di paura, disagio e miseria che si respira ogni giorno nelle zone di guerra.

 

L'installazione Ikea per raccogliere fondi per la Croce Rossa in Siria grab da vimeo

 

L’installazione è stata visitata da oltre 40.000 persone dal 17 al 31 ottobre e la campagna per la raccolta dei fondi è andata molto bene: sono stati donati 22 milioni di euro, destinati alle opere della Croce Rossa in Siria.

 

L'installazione Ikea per raccogliere fondi per la Croce Rossa in Siria grab da vimeo

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >