Society
di Simone Stefanini 22 Febbraio 2017

Le minacce di violenza sessuale a Bebe Vio su Facebook sono lo schifo di internet

Non esistono parole di condanna che esprimano al meglio lo schifo che proviamo nei confronti di questi personaggi che sporcano vigliaccamente i social

 oasport

Poche persone ci stanno simpatiche come Bebe Vio, un’atleta che ci ha rappresentato al meglio dentro e fuori dai palazzetti dello sport, vincendo l’oro con la scherma agli europei, ai mondiali e alle scorse paralimpiadi. La sua spontaneità ha colpito anche l’ex presidente americano Barack Obama, che si è fatto un selfie con lei alla Casa Bianca, in barba al protocollo. L’abbiamo vista solo pochi giorni fa in tv a E poi c’è Cattelan, autrice di un siparietto molto divertente con il presentatore del talk show e Cesare Cremonini. Anche in quell’occasione ha scherzato sulla sua disabilità con una battuta, “se avete bisogno di una mano ne ho parecchie di riserva qui in casa”, che fa capire quanto sia una persona straordinaria.

 

In tv, storicamente, l’ospite disabile racconta sempre una storia tragica che fa piangere il pubblico, con lei invece ci si diverte e grazie alla sua innata capacità di comunicare, la disabilità è diventata una componente pop, che non va nascosta, ma che al contrario può essere affrontata senza drammi.

 

La protesi usata come selfie stick vanity fair - La protesi usata come selfie stick

 

Purtroppo, la madre degli imbecilli non la smette mai di figliare e allora Bebe ha già dovuto sopportare pesanti insulti dai vigliacchi di internet, quelli che mai nella vita te li direbbero in faccia, ma che dietro la tastiera diventano i peggiori bulli. Di pochi giorni fa la notizia più sconvolgente: una pagina Facebook, fortunatamente già rimossa, avrebbe istigato i suoi iscritti a usare violenza fisica, anche sessuale nei confronti della ventenne campionessa disabile.

Difficile pensare ad abissi morali tanto abietti, a un imbarbarimento culturale e umano così tremendo, eppure ad oggi, su Facebook, è possibile aprire pagine senza alcun controllo, che vengono chiuse solo dopo insistite segnalazioni, e neppure sempre, come nel caso dello stupro virtuale.

 veneziatoday

Dalla sua, Bebe Vio ha denunciato gli autori della pagina incriminata e ha chiesto una risposta ferma e decisa a questi comportamenti. “Sono amareggiata perché sono anni che do tutta me stessa e lotto per gli altri. Sono delusa perché mi fanno tristezza le persone che usano internet per insultare.” ha dichiarato in proposito.

Non esistono parole di condanna che esprimano al meglio lo schifo che proviamo nei confronti di tali personaggi, che di fatto sporcano lo spazio in cui viviamo e lavoriamo molte ore al giorno, con atti vigliacchi e criminali che invitiamo tutti a segnalare sempre più spesso, nell’attesa che Facebook Italia, coi suoi 28 milioni di utenti, si doti di un ufficio italiano funzionante, come richiesto espressamente dalla Presidente della Camera Laura Boldrini.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >