Society
di Marcello Farno 31 Gennaio 2016

Better Days Festival, tra Gabber Eleganza e Stile Veritiero, arriva il ciclone M¥SS KETA

Un incrocio di moda, subcultura e musica

Gabber Eleganza, Stile Veritiero, M¥SS KETA  Gabber Eleganza, Stile Veritiero, M¥SS KETA – Foto: Alessandro Sozzi

 

Gabber Eleganza e Stile Veritiero, ovvero due esperienze che si posizionano all’incrocio tra moda, subcultura e musica. Un tumblr fondato da Alberto Guerrini aka Pigro on Sofa per documentare lo stile gabber e un movimento stilistico che punta tutto sull’autenticità, sul non essere costruiti.

Possono sembrare entrambe delle boutade, ma dopo il panel al Better Days Festival appare chiaro che basta scavare sotto la superficie per trovare sostanza. E anche parecchia.

 

Gabber Eleganza, Stile Veritiero, M¥SS KETA  Gabber Eleganza, Stile Veritiero, M¥SS KETA – Foto: Alessandro Sozzi

Gabber Eleganza è stato tra i primi a documentare una cultura, un mondo, una generazione caratterizzata da alcuni elementi ripresi ultimamente dalla cultura pop: “Ho iniziato in maniera disinteressata – racconta Alberto Guerrini – facendo una semplice ricerca fotografica poi col tempo ho aggiunto altri elementi, lo scopo era raccontare cosa volesse dire aver vissuto l’estetica gabber e rave. Perchè Gabber Eleganza? Volevo ricontestualizzare, aggiungere l’elemento elegante a qualcosa considerato di bassa lega a livello artistico“.

Diverso l’approccio di Stile Veritiero: “Non abbiamo una casa, Stile Veritiero è una tendenza post-globalizzata, parliamo di stile ma non di moda, la moda è stagionale, lo stile è un modo. Le nostre caratteristiche sono l’ironia e la ricerca nel distinguere ciò che è vero e ciò che è falso: veritiero vuole essere verosimile. Un’estetica “bassa” e trasformata arty? No, noi siamo nella strada e abbiamo un approccio street, siamo degli outsider di tutto. L’autenticità è la parola chiave, noi vogliamo distruggere i brand usandoli ironicamente, non rivediamo nel marchio la figura divina, pensiamo a combinarle insieme per piacere. Creare un casino “punk” all’interno del sistema moda, questo è l’obiettivo“.

Sul Pop Up Stage il discorso prosegue lineare, fino all’arrivo (con divistico e sacrosanto ritardo) di M¥SS KETA, mascherata e accompagnata dalle sue girls Miuccia e Donatella. Il suo ingresso scompagina tutto: “La moda è un’industria, però dobbiamo dominarla col pensiero e col retro-pensiero, trattarla come un gioco, qualcosa da plasmare, per la quale non bisogna assolutamente soccombere“. M¥SS KETA non ammette mezze misure: “La gente o ama o odia, non c’è via di mezzo“.

 

Gabber Eleganza, Stile Veritiero, M¥SS KETA  Gabber Eleganza, Stile Veritiero, M¥SS KETA – Foto: Alessandro Sozzi

 

L’avvento di M¥SS KETA cambia i connotati al panel, trasformandolo in un mini-live di tre pezzi in cui “Le ragazze di Porta Venezia” portano il loro verbo al Better Days Festival: è la svolta della giornata, l’aperitivo per la serata che verrà.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >