Society
di Simone Stefanini 10 Settembre 2015

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle

Nelle cartoline siamo abituati a vedere paesaggi e panorami, ma negli anni ’50 in America andavano tantissimo quelle con persone di spalle

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 1 foto via - La vista all’interno della Statua della Libertà, New York.

Prima di guardare questa selezione di foto, pensate un attimo alle cartoline con le quali siete cresciuti: panorami bucolici, vette montane o file di ombrelloni sul mare, skyline di città in piena espansione, scritte simpatiche, grafiche un po’ tirate via ed ecco pronte per essere spedite a parenti o amici durante le ferie.

Ora pensate agli anni ’50 negli Stati Uniti e alla moda del tutto opinabile di mostrare sulle cartoline i luoghi caratteristici con delle persone, spesso vestite di rosso,  fotografate di spalle mentre osservano un punto nascosto, che non ci è dato vedere. Alcune delle immagini che vi stiamo per mostrare sembra provengano direttamente da un film di Alfred Hitchcock, in cui la suspense è palpabile, oppure dalle pose surreali e sinistre dei film di David Lynch. Senza dimenticare la scena finale di “BlairWitch Project”.

Nonostante le cartoline siano del tutto innocue, per qualche motivo non poter guardare la faccia delle persone ritratte, mette i brividi e di sicuro non invoglia a visitare quei luoghi. Se pensate che gli autori di queste foto siano gli unici ad aver scattato a persone di spalle, vi sbagliate di grosso: già nell’800 c’erano degli appassionati.

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 2 foto via - Mark Twain Cave, Hannibal, Missouri.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 3 foto via - Thousand Islands International Bridge, NYC. 

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 4 foto via - Ringing Rocks, Pennsylvania.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 5 foto via - Wright Cycle Shop, Dearborn, Michigan.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 6 foto via - Acquario, Rocky Reach Dam, Washington.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 7 foto via - Martha’s Vineyard, Massachussets.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 8 foto via - Monti Cumberland, Tennessee.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 9 foto via - Horsecollar Bluff, Leakey, Texas.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 10 foto via - Brockway Mountain Drive, Michigan.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 11 foto via - New Brunswick, Canada.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 12 foto via - Thompson Canyon, BC.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 13 foto via - Santa Elena Canyon, Texas.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 14 foto via - Tunnel di neve, Mt. Hood, Oregon.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 15 foto via - Lost River Park, West Virginia.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 16 foto via - Parco Nazionale Monte McKinley, Alaska.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 17 foto via - Kancamagus Highway, New Hampshire

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 18 foto via - Greenhill, Nova Scotia.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 19 foto via - Pleasant Bay, Nova Scotia.

 

Il mistero delle cartoline con le persone girate di spalle 20 foto via - The Blowing Rock, North Carolina.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >