Society
di Lorenzo Mannella 24 Novembre 2015

Come trovare lavoro oggi in Italia

Una mini guida per avventurarsi nel mondo (prima) del lavoro

quarto_stato Agoerre - Un murales dello street artist GecArt

 

Vivi in Italia e stai cercando lavoro. Buona fortuna. La cosa più facile da fare è arrendersi subito, ma poi decidi di ignorare quello che dicono i dati ISTAT sulla disoccupazione giovanile (nel 2014 ha toccato quasi il 43 per cento) e cerchi di fare qualcosa. Qualsiasi cosa. Per esempio, accendi il computer e fai una domanda secca su Reddit: come si trova lavoro in Italia?

Di risposte ne trovi molte. Ci sono persone che ti raccontano come hanno inventato un lavoro dove non esisteva, altri ti consigliano di espatriare. Facciamo che per adesso non hai voglia di fare i bagagli e cercare fortuna fuori dal paese. Questi, secondo noi, sono i passi fondamentali per trovare un lavoro in Italia.

1. Monitora i siti di annunci. Il lavoro esiste, ma lo stanno cercando in molti. Se tu sei il primo a rispondere a un’offerta di lavoro è più probabile che ti considerino. Il piano d’azione per essere sempre in testa lo ha suggerito l’user Quirite: “il mio metodo è molto semplice. Io monitoro le sezioni dedicate al lavoro di Porta Portese, Kijiji e subito.it – tutte e tre contemporaneamente. Appena pubblicano un’offerta mando il mio CV: offerta, CV, offerta, CV… ormai è un riflesso pavloviano.

2. Il CV su misura. La strategia di Quirite ha i suoi pregi, ma se stai rispondendo a un annuncio di lavoro che richiede competenze particolari sarebbe meglio spendere un po’ del tuo tempo per rivedere il curriculum. Metti in rilievo le esperienze che hanno a che fare con il profilo ricercato dall’azienda e riscrivi due righe di presentazione per fare colpo. È un lavoraccio, ma se vuoi spiccare lo devi fare.

3. Sfrutta i social network. È il 2015 e molte aziende ti giudicheranno in base alla tua presenza online. Cura il tuo profilo LinkedIn, cerca collegamenti professionali, segui le aziende che ti interessano e monitora le offerte di lavoro. Sembra un consiglio banale, ma cercare lavoro sui social ti fa risparmiare un mucchio di tempo. Ecco, dare una ritoccatina anche al profilo Facebook non farebbe male.

4. Le agenzie interinali. Cercare lavoro attraverso intermediari è conveniente se stai puntando a settori ben precisi: informatica, energia e manutenzione. Sì c’è molto ricambio, ma devi anche tenere conto che le agenzie applicano delle trattenute sulla busta paga. A lungo andare, dovrete cercare di sganciarvi e trovare qualcosa di meglio.

 

 

5. Il mondo dei freelance. Se ti senti invincibile puoi aprire la partita IVA e lanciarti nel mondo dei liberi professionisti. È un campo minato, ma se hai voglia di metterti in gioco è il modo migliore per costruirsi un lavoro da zero e affrontare il sistema italiano. Puoi anche cercare nuovi clienti su piattaforme internazionali come Upwork, ma la competizione è molto più accesa. La cosa più importante di tutte è questa: quando vi buttate in un settore lavorativo, iniziate a leggere le testimonianze di chi già ci lavora. E tenetevi forte.

6. Impara le cose giuste. Viviamo nell’era di internet, forse è il caso che tu sappia gestire un sito web e masticare un po’ di linguaggi di programmazione. Forse non sarà mai il tuo forte, ma WordPress, HTML e CSS sono l’Office di oggi. Fatti un giro su Codecademy, iscriviti ai corsi online che trovi su EdX, Coursersa, OilProject e piattaforme simili. Non ti fermare mai.

7. Sfrutta le tue conoscenze. Chiedere aiuto a chi conosci non significa farsi raccomandare, ma tirare fuori il meglio dalla tua rete. L’Italia è un paese che va a due velocità: ci sono aziende che investono molto sugli annunci di lavoro e reclutamento online; molte altre invece si fidano solo del vecchio passaparola. Cerca i contatti giusti e non avere paura di farti conoscere.

8. Non ti abbattere. Riceverai molti “no, grazie”, “le faremo sapere” e “mio nipote farebbe lo stesso lavoro per 50 euro”. Incassa i colpi e non smettere mai di cercare. Il lavoro assume tante forme – servizio civile, stage, voucher – ma non sempre è un “lavoro” vero. A volte in cambio dello stipendio ti offriranno solo “contatti, visibilità e opportunità di crescita.” Tu chiedi di essere pagato in euro, sempre.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >