“Fà la cosa giusta!” Fiera Nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Society
di Carlotta 28 gennaio 2013 12:05
“Fà la cosa giusta!” Fiera Nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Dal 15 al 17 marzo, torna “Fà la cosa giusta!” la Fiera Nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. FieraMilanoCity padiglioni 2 e 4.

Il progetto, alla sua decima edizione, nasce nel 2004 dalla casa editrice Terre di mezzo e vuole diffondere sul territorio nazionale le “buone pratiche” di consumo e produzione e di valorizzarne le eccellenze. Associazioni, enti pubblici e imprese profit e non profit che pongono “l’essere umano e l’ambiente al centro, cercando di coniugare sviluppo con equità, occupazione con solidarietà e risparmio con qualità”. L’anno scorso i numeri della fiera sono stati molto alti, a dimostrazione del crescente interesse da parte di tutti per l’ambiente, la natura, la solidarietà. Sempre più realtà economiche e produttive decidono per la sostenibilità ambientale e la responsabilità sociale; contemporaneamente anche i singoli individui sono sempre più consapevoli dell’importanza che hanno le loro scelte d’acquisto e anche i loro stili di vita.

A rappresentare questa economia solidale ci sono 11 sezioni tematiche, in continua crescita.

Mobilità sostenibile – Sezione Speciale 2013: dalla bicicletta al trasporto pubblico; il car sharing e il car pooling, apparecchi elettrici e a idrogeno.

Abitare Green: arredamento eco-compatibile, equo e solidale; design e studi per la progettazione sostenibile; complementi d’arredo con materiali naturali o di riciclo, detersivi eco compatibili, aziende di raccolta e riciclo di rifiuti, bio-edilizia e bio-architettura, risparmio energetico, spazio orti e giardini.

Turismo consapevole: associazioni, enti pubblici, imprese profit o non profit impegnate nell’organizzazione e nella promozione di un turismo rispettoso dell’ambiente, dei diritti dei popoli e dei lavoratori.
Commercio equo e solidale: empori e botteghe da tutto il mondo.

Cosmesi naturale e biologica: prodotti per la bellezza, la cura del corpo e l’igiene personale.
Critical fashion: attenzione non solo allo stile e alle tendenze, ma anche e soprattutto alle caratteristiche etiche dei capi che si indossano; il vestire acquista sempre più un valore simbolico.

Editoria e prodotti culturali: siti, periodici, case editrici, case di produzione cinematografica e discografica, associazioni, cooperative.

Il pianeta dei piccoli: abbigliamento, arredamento, giochi, prodotti per l’igiene e la cura del bambino.


Mangia come parli: aziende agricole e distributori biologici e biodinamici; realtà che difendono la biodiversità; produttori locali a “Km 0”; progetti di educazione all’alimentazione e in difesa della sovranità alimentare, consorzi di tutela dei prodotti tipici.

Pace e partecipazione: associazioni locali e nazionali, campagne, gruppi informali, gruppi d’acquisto, associazioni per la pace e la nonviolenza, Ong, volontariato, banche del tempo, comunità di vita, associazioni di tutela dei consumatori, sindacati.

Servizi per la sostenibilità: servizi vantaggiosi e sostenibili dal punto di vista sociale e ambientale.


Qui tutte le info (anche per partecipare come espositore!)

COSA NE PENSI? (Sii gentile)