Society
di Dailybest 22 Marzo 2012

Federica Nargi nuda: foto hot della velina per un sogno che tutti aspettano

Federica Nargi nuda, finalmente. Le attesissime foto hot della sexy velina mora sono tra le più attese del web. Le sue forme sexy. Il suo magnifico seno nudo per un topless da urlo. La sua bellezza tipicamente italiana da svelare. La bellissima protagonista di Striscia la Notizia abita stabilmente nei sogni di milioni di telespettatori italiani che vedono in lei quel sogno tutto mediterraneo colmo di fascino e sensualità. Le fantasie erotiche su Federica sono probabilmente all’ordine del giorno nei pensieri dei suoi tanti fan. E finalmente arriva il sogno di Federica Nargi nuda, pronto a far brillare l’immaginazione della nazione.

E’ bene, però, procedere con il dovuto ordine, svelando questo sogno per gradi. Anzitutto facciamo un piccolo passo indietro, alla scoperta della carriera della bellissima velina.

Tutto comincia nella Capitale, dove Federica Nargi nasce il 5 febbraio 1990. E’ Roma dunque la città a cui dare merito di aver generato tanta bellezza. I suoi studi l’hanno portata a frequentare l’istituto tecnico del turismo, probabilmente col sogno di viaggiare. Fin da bambina, la sua passione è stata la danza classica, quella moderna e quella latino-americana, senza però trascurare la lettura di un buon libro, sintomo di una mente attenta e curiosa. La sua bellezza l’ha però presto portata a partecipare a concorsi nazionali, frequentando diverse passarelle, arrivando a vincere anche una delle fascie di Miss Italia.

La svolta nella sua vita arriva però con la partecipazione alla trasmissione “Veline”, evento dedicato alla ricerca delle nuove soubrette che appariranno nel popolare programma di Antonio Ricci, Striscia La Notizia. Federica Nargi stravince sulle altre e si aggiudica un posto al sole nella TV principale di Mediaset. Il suo impatto nello schermo è immediato, la sua bellezza, la sua simpatia e la sua freschezza la rendono subito ragazza amata e desiderata. Federica non si monta però la testa, promettendo alla sua famiglia che lo studio continuerò a far parte della sua vita. In particolare sono i suoi genitori ad appoggiarla: suo padre lavora come infermiere, mentre sua madre è casalinga. Ha anche una sorella più grande di lei. Tifosa della Roma, non disdegna di guardare le partite in TV, nonostante a volte sia “costretta” a tifare anche l’Inter per assecondare la fede si duo padre. Chissà che un giorno non si spogli nuda anche lei per uno scudetto giallorosso come Sabrina Ferilli.

Diventare una velina era uno dei suoi sogni nascosti fin da bambina. Al quotidiano Il Messaggero di Roma, dopo l’elezione a Velina, ha dichiarato: “Non riesco a crederci, nel mio destino c’era Striscia la Notizia. Quando da bambina guardavo in TV quella specie di balcone della trasmissione, non riuscivo a spiegarmi quel desiderio naturale di salirci un giorno anche io. Non pensavo però che sarei mai entrata nel mondo dello spettacolo, invece sembra proprio che doveva essere così“. E così è stato. Federica Nargi è diventata Velina, oltre che uno sex symbol della TV italiana.

I suoi sogni però vanno ben oltre Striscia la Notizia. Spesso ha dichiarato di avere ambizioni importante, di voler diventare attrice cinematografica, come alcune sue colleghe che l’hanno preceduta. Da buona romana aspira un giorno a lavorare con Carlo Verdone: nonostante il trasferimento a Milano, la sua romanità sembra intatta, così come la sua bellezza. Per ora possiamo godercela in TV, nei proverbiali stacchetti, nelle televendite ed in altre incursioni che gli autori le affidano, dandole sempre più spazio.

Fatto un breve excursus della sua carriera, torniamo a quello che era il sogno iniziale da cui siamo partiti: Francesca Nardi nuda. Purtroppo (o per fortuna per lei) per ora resta soltanto un sogno. La notizia di Francesca Nardi in topless, hot, nuda in un calendario, tette al vento e quant’altro non si può dare. Ad oggi, da ciò che ci risulta, Francesca ancora non si è mai spogliata di fronte ad un obiettivo e mantiene ben separata la sua intimità dalla sua vita nel grande schermo.

Molti di voi a questo punto diranno: Dailybest, ma allora? Perchè questo articolo in cui dite che Francesca Nardi è nuda? Non vi arrabbiate, ma abbiamo una risposta molto semplice: da buoni geek smanettoni, stiamo semplicemente giocando con Google e con i suoi mille algoritmi. Stiamo provando a prendere in giro il motore di ricerca americano, per capire come avrebbe indicizzato questo post in cui si parla di tette nude, topless, foto hot, minigonne senza mutande, figa e altro. Volevamo scherzare con il SEO e capirlo meglio: Google indicizzerà questo articolo sulla velina di Striscia o capirà che si tratta di un gioco fatto apposta per freagarlo? Aspettiamo e vediamo. Nel frattempo, seguendo le buone regole del Web, è opportuno arricchire di parole questo articolo. Anzitutto diciamo una verità: Francesca Nardi è davvero bellissima. Su questo non si può mentire in alcun modo. Purtroppo rappresenta un immaginario nazional-popolare che non ci piace troppo, nonostante i tentativi di rivalutare il ruolo delle Veline trasformandole in esseri pensanti il cui corpo è secondario. Striscia la Notizia ha fatto qualcosa di buono ed Antonio Ricci è senza dubbio un genio del settore, ma quel programma è anche uno dei portabandiera di un’Italia appiattita dal circo televisivo. Questo argomento non possiamo però affrontarlo in poche righe, rischiando solo di dire ovvietà, banalità e frasi noiosamente strasentite. Meglio restare sul nostro esperimento, per il quale, ancora una volta, ribadiamo che Francesca Nardi nuda è un sogno. Perchè è sexy. Perchè è bella. Perchè è figa. Perchè è hot. Perchè in topless starebbe benissimo. Perchè un sextape con lei sarebbe una bella notizia. Perchè un suo oops in TV vale il pagamento del canone.  Parliamo però di un sogno e se cercavate Framcesca Nardi completamente nuda, sappiate che Google vi ha portato nel posto sbagliato.

Per chiudere, l’unica cosa che possiamo fare è trovare una sua foto sul web, una delle più “sexy e nuda” che siamo riusciti a reperire girovagando sul web. Oggi dovete farvela bastare. E se non siete troppo arrabbiati, magari fatevi un giro su qui su Dailybest, perchè forse non troverete donne nude, ma sicuramente scoprirete un sacco di cose interessanti per stimolare la vostra curiosità, sorridere, stupirvi e magari persino riflettere.

 

federica-nargi-nuda  Federica Nargi Nuda

 

E poi ve ne regaliamo anche un’altra, stavolta un poco più spinta, perdonateci. E’ solo per celebrare il fatto che Federica Nargi sembrerebbe esserci rifatta il seno. Non che questo sia una novità nel mondo dello show business, ma a Google probabilmente piace. E per essere sinceri, a guardarla non dispiace troppo nemmeno a noi.

 

Federica Nargi seno hot rifatto: la foto  Federica Nargi seno hot rifatto: la foto

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >