Society
di Marco Villa 17 Agosto 2016

I campionati mondiali di tuffi con spanciata sono molto meglio delle Olimpiadi

La gara si è tenuta sabato in Norvegia: vince chi solleva più schizzi

Come accade ogni quattro anni, anche per le Olimpiadi di Rio siamo diventati grandissimi esperti di sport che di solito non calcoliamo di striscio. Forse per via delle numerose categorie, una delle discipline a cui ci appassioniamo di più è quella dei tuffi: c’è chi si lascia affascinare dai volteggi in aria e chi dal fisico dei tuffatori, ma questo è un altro discorso.

Quel che è certo è che nessun essere umano normodotato è in grado di compiere quei salti e quegli atterraggi perfetti, con quattro gocce d’acqua sollevate al momento dell’impatto con la superficie della piscina. Tutti noi, in compenso, avremmo davvero delle grandi possibilità di vittoria se decidessimo di partecipare alla gara di tuffi più estrema di questo mondo. Tranquilli: non si parla di lanciarsi da altezze proibitive o in contesti spettacolari e pericolosi, ma del campionato di spanciate. Esatto: un torneo in cui l’obiettivo è entrare in acqua nel modo meno atletico possibile, cercando di restare il più possibile paralleli con il corpo rispetto alla piscina.

VM i dødsing var dødsrått! #dødsing #vm #frognebadet

A post shared by Håkon Løvestad Hunskår (@hakonhunskar) on

Insomma, quei tuffi che tutti facciamo dai tempi del corso di nuoto, guardando con una certa invidia chi invece riesce a infilarsi sotto il pelo dell’acqua senza sollevare schizzi. Quei tuffi che fanno un sonoro SBEM.

@simonaaland #vmidøds #dødsing

A post shared by Henrik Hellem (@hellem.henrik) on

Finalmente si potrà essere orgogliosi delle proprie spanciate, ma sappiate che se vi interessa partecipare alla gara, dovrete andare in Norvegia: è lì che si tengono i campionati di Dødsing, ovvero i tuffi della morte. Obiettivo? Sollevare tutti gli schizzi del mondo. I campionati si sono tenuti sabato 13 agosto a Oslo e hanno partecipato trenta valorosi.

Per noi, sono degli eroi.

https://www.instagram.com/p/BJBQ1TggUEe/?taken-by=madeleinebarin

Respekt! #vmidøds2016 #dødsing #galemenn #godstemning

A post shared by Marius (@mariuseirik) on

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >