Society
di Marco Villa 16 Ottobre 2015

Le surreali fotografie dell’inaugurazione del garage di Lapo Elkann

Un laboratorio di autotuning in cui i meccanici lavorano in abito

-1x-1 Bloomberg

 

Il ritorno in grande stile di Lapo Elkann, come solo lui sa fare. La scorsa settimana è girata la notizia dell’acquisto da parte del rampollo degli Agnelli di una vecchia stazione di rifornimento alla periferia di Milano.

Un distributore avveniristico, simile a un’astronave, trasformato nella sede di una sorta di laboratorio di autotuning e pimpaggio di auto e moto chiamato Garage Italia Customs.

Per documentare il tutto, Lapo si è lasciato fotografare negli spazi di Garage Italia Customs e come sempre ha dato grande soddisfazione, con una splendida gallery presentata da Bloomberg.com

Se siete stati spiazzati dalla scelta di Lapo di dedicarsi alle auto, lui ci tiene a tranquillizarvi e lo fa nel modo che conosce meglio: sfoderare una macchina mimetica. La sovrapposizione auto-dandy-sfondo post-atomico è tra le cose più belle viste nell’ultimo mese.

lapo elkann garage milano 1 Bloomberg

 

Lapo però non ha intenzione di sedersi sugli allori delle sue mise stravaganti, ma ormai conosciute. E allora ecco il colpo di genio: la tuta da meccanico che nella parte superiore diventa abito, con tanto di bavero (bavero?) stile giacca e pochette.

lapo elkann garage milano 9 Bloomberg

 

Ci tenevamo a mostrarvi anche il controcampo.

lapo elkann garage milano 4 Bloomberg

 

Ammirate lo stile: se lui è tinta unita, l’auto deve essere per forza fantasia. Dal mimetico passiamo al pied de poule. Se vi state chiedendo cosa stia facendo Lapo, la risposta è semplice: quando vede bianco, lui reagisce sempre nello stesso modo.

lapo elkann garage milano 11 Bloomberg

 

Prendiamoci una pausa e allarghiamo l’inquadratura: ecco la stazione di servizio comprata da Lapo Elkann. Niente da dire, il fascino c’è tutto.

lapo elkann garage milano 2 Bloomberg

 

Ma torniamo a bomba sul nostro eroe. Cinque euro che anche le mutande sono rosse.

lapo elkann garage milano 3 Bloomberg

 

Piccolo intervallo: ebbene sì, in questo posto qualcuno lavora.

lapo elkann garage milano 5 Bloomberg

 

Fortuna che può distrarsi con una sana bibita gassata conservata nel frigo più kitsch mai apparso sulla superficie del globo terraqueo.

lapo elkann garage milano 6 Bloomberg

 

Non solo futuro, non solo innovazione a tutti i costi: scatto nostalgico con il Ferrarino del nonno.

lapo elkann garage milano 13 Bloomberg

 

Si è fatto tardi, anche oggi una lunga giornata di lavoro è finita: brem brem ed è ora di tornare a Lapolandia. Giusto il tempo di indossare il casco scamosciato e via. Grazie Lapo, ancora una volta grazie di tutto.

lapo elkann garage milano 15 Bloomberg

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >