Society
di Marco Villa 7 Aprile 2015

Free The Nipple, la campagna per le pari opportunità dei capezzoli

Si chiama #FreeTheNipple ed è una campagna per liberare i capezzoli femminili

article-2691333-1FA122DB00000578-994_638x385

Un capezzolo maschile e uno femminile. E chiare indicazioni a pennarello per spiegare che sono esattamente la stessa cosa, senza differenze. Eppure quello maschile è in bella vista, quello femminile censurato. La foto è di qualche tempo fa, arriva dall’account Instagram della modella Cara Delevingne ed è uno degli esempi più famosi della campagna #FreeTheNipple, che sta montando sempre di più sui social network.

Tutto parte dal fatto che Facebook e Instagram (che sono da tempo la stessa cosa) siano particolarmente attenti alla presenza di foto di nudo e che i loro algoritmi non siano in grado di distinguere tra foto porno, foto in libertà e semplici foto di mamme che allattano al seno. Tutto parte da qui, ma anche dalla volontà di tante donne di sdoganare il seno libero in ogni dove, dai social alla vita di tutti i giorni. In poco tempo è nato l’hashtag #FreeTheNipple, usato per rivendicare la pari opportunità dei capezzoli e veicolato soprattutto su Twitter, dove la censura è meno pesante.

miedo-pezones_PLYIMA20131210_0102_9

Dalla campagna è nato anche un film, girato da Lina Esco e che ha tra le protagoniste Lola Kirke (già vista in Mozart In The Jungle e sorella di Jemima, ovvero Jessa di Girls). Una delle prime a sostenere la campagna fu Chelsea Handler, che venne censurata da Instagram per una parodia a seno nudo della celebre foto di Putin a cavallo. Oltre al film, non si contano le dimostrazioni di supporto, da nomi come Miley Cyrus, Liv Tyler, Lena Dunham e molte altre, passando per mobilitazioni spontanee. Come quella di qualche giorno fa in Islanda, dove una ragazza è stata ricoperta di insulti e stigmatizzata dopo aver caricato una foto a seno nudo sui social network: per reazione, tantissime sue connazionali hanno risposto con foto simili a suon di #FreeTheNipple.

Al momento Facebook e Instagram non sembrano voler allentare il controllo, ma nemmeno #FreeTheNipple sembra voler rallentare. Chi la spunterà?

CBjtbTXVEAAL5XF

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >