Society
di Simone Stefanini 18 Dicembre 2018

Giudice impone al bracconiere di cervi di guardare Bambi in carcere una volta al mese

Il cacciatore di frodo che ha ucciso centinaia di cervi per usarli come trofeo ha ricevuto una punizione esemplare

 

David Berry è un cacciatore di frodo, un bracconiere. Nella sua vita ha ucciso illegalmente centinaia di cervi, finché (finalmente) non è stato beccato. Il suo è uno dei casi di bracconaggio più grande nella storia dello Stato del Missouri.

Questa persona orribile uccideva gli animali per ricavarne trofei: tagliava la testa ai poveri animali per metterle in mostra e lasciava i corpi a marcire. A Berry, suo padre, due fratelli e un altro uomo che li ha aiutati, sono stati revocati i privilegi di caccia, pesca e cattura di animali, in più hanno pagato una multa di 51.000 $ e le spese del tribunale, ma non solo: il giudice ha infatti aggiunto pene più severe, vista la reiterazione del crimine.

Foto AP The Guardian - Foto AP

Berry è stato condannato a 120 giorni di carcere nella vicina contea di Barton per una violazione della libertà vigilata e il giudice della contea Robert George  gli ha imposto di vedere il film Bambi di Walt Disney ogni mese mentre si trova in carcere, per imparare meglio la lezione.

 

 

Una punizione esemplare che ci piace molto, perché sappiamo bene quanto sia stata devastante la visione di Bambi per noi bambini non ancora avvezzi alla morte. Il cacciatore che spara alla mamma di Bambi è una delle scene della cultura pop collettiva che non possiamo dimenticare mai e che, nella classifica del trauma, si piazza solo un gradino sopra la scena de La Storia Infinita quando Atreyu perde il cavallo Artax nella palude del Nulla.

Eh sì, siamo sensibili alla sofferenza degli animali e siamo molto felici quando qualche cacciatore stronzo viene messo nella condizione di non poter sparare mai più. Siamo fatti così, che volete farci?

#TeamBambi

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >