Society
di Simone Stefanini 1 Ottobre 2014

Vi presentiamo una delle piaghe della modernità: il cacciatore di autografi

Il cacciatore di autografi, collezionista di cimeli, non è un fan normale. Per lui il concerto, la conferenza o quel che è, potrebbe anche non avvenire, perchè questo abietto ed amorale personaggio altro non fa che attenderne la fine. Ogni momento in cui l’artista è sul palco, è tempo in cui lui non può avvicinare l’idolo. Egli conosce ogni tipo di tecnica paramilitare per sorprendere il malcapitato vip in modo che quest’ultimo, visibilmente provato, debba concedergli l’autografo, la foto insieme, la stretta di mano documentata, una spallina della giacca e un set di gadget esclusivi commemorativi dell’evento.

Esistono vari tipi di cacciatori di autografi e sono tutti svitati:

IL NERD (quello vero)

giphy-1

In questi ultimi anni siamo soliti utilizzare questo appellativo per indicare giovani attraenti con ciuffo ed occhiali alla Buddy Holly. No, porca miseria. Quelli sono persone normali che seguono la moda per arrivare alla seconda base con le tipe, nei club alla milanese di tutta Italia. Il nerd, quello vero, è BRUTTO. Altrimenti, mi spieghi per quale cazzo di motivo durante l’adolescenza avrebbe giocato a cartine Magic, a D&D, a WoW, avrebbe frequentato Lucca Comics negli anni della sfiga, invece di scoprire le gioie del sesso? Il nostro eroe si è rifugiato nel mondo fittizio dell’immaginazione e per compensare questo squilibrio, essendo egli ateo convinto per via della poca avvenenza, deve continuamente collezionare, catalogare, possedere. Lo trovi a Parigi, alla presentazione del libro di Stephen King, dopo 16 ore di viaggio e 8 di fila, sudatissimo e puzzolente come un girone infernale, inavvicinabile eppure lì, col suo corollario di mosche e cattivi pensieri, pronto ad estorcere all’autore un autografo che possa riabilitarlo. Certo non tra le fighe. La vittoria del nerd consiste nel possedere qualcosa in più dell’amico che versa nella sua stessa situazione e batterlo in meschinità.

LO STALKER

881354

Egli sa tutto. L’ora precisa in cui il vip scenderà dall’aereo, il ristorante nel quale andrà a mangiare, il cibo preferito, i numeri di telefono dei lavapiatti che lavorano lì, l’uscita secondaria, dove l’autista ha parcheggiato la macchina ecc. Lui, all’evento, manco ci va. Attende fuori, nelle ombre, stretto in quel labile confine tra l’elfo della notte ed il maniaco sessuale, pronto a spaventare l’idolo con la sua agghiacciante presenza. Nelle foto con la star, lo si riconosce perchè lui sorride e sembra a suo agio, il famoso invece lancia sguardi preoccupati ai bodyguard. Difficilmente viene tradotto nelle patrie galere poichè conosce benissimo tutta la legislazione penale riguardo lo stalking. Se deve stare a 5 metri, lui sta a 5 metri e 10 centimetri, ma si fa allungare chirurgicamente le braccia per poter comunque cingere l’oggetto delle sue ossessioni. Vive in una camera senza finestre, tappezzata di foto del vip, con le quali parla poichè privo di amici per scelta. Lo distrarrebbero dall’obiettivo finale: possedere l’idolo e replicare quella commedia romantica intitolata “Misery non deve morire”.

LA TEENAGER

faultscreech

Non me ne abbiate per aver declinato al femminile questo personaggio, ma converrete con me che ai concerti degli One Direction ci vadano più ragazzine che ometti. Ella è dotata di ugola perforante e di ghiandola lacrimale inesauribile. Prende per sfinimento familiari, bodyguard, manager ed infine la star, minacciando il suicidio se non potrà avere un selfie con lamoredellasuavita, per poi guardarlo all’infinito con le amichette isteriche.

LA GROUPIE

tumblr_lr8k3ofCsD1r22325o1_500

Te la ritroverai davanti, dopo che tu hai fatto 3 ore di morigerata e civile fila per l’autografo. Lei entra, tu no. Esce insieme al musicista, vanno via. Tu piangi, lei ride. È la storia della tua vita, ammettilo.

TU

giphy-3

Tu sei quello moderato, che vai ai concerti per la musica e alle conferenze per i contenuti. Hai una vita vera, una relazione, un lavoro, cane, gatto, palestra, gita fuori porta. Il vip è una persona come te, che fa un lavoro diverso. Però non ce la fai a non scattare una foto e condividerla sui social e se vedi che lui è uscito e sta firmando gli autografi, ti avvicini e ti metti in fila. Come la mettiamo?

LEI

Lei che ha fatto dell’adorazione della star una fede e ne ha ricavato fama mondiale, con il più grosso epic fail mai visto.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >