Society
di Giuseppe Catani 10 Settembre 2012

Il campione e il ciccione

Charles Barkley era più forte di Michael Jordan. Ad assumersi, implicitamente ma non solo, la responsabilità di tale bestemmia è stata la Gazzetta dello Sport. Dove? All’interno dei fascicoli monografici “Le stelle Nba”, in edicola il mercoledì in allegato al quotidiano di color rosa. Quando? Nell’ultima uscita, dedicata all’ex Philadelphia 76ers.

Torniamo un attimo indietro, al primo numero della collana, dedicato a sua maestà Jordan, 6 titoli Nba in bacheca e un palmares lungo quanto il suo intestino. Bene, in uno degli ultimi capitoli, quello del pagellone, il numero 23 dei Chicago Bulls è introdotto con la seguente presentazione (il refuso è in omaggio, ma non divaghiamo): “Michael Jordan è stato non solo il migliore giocatore di basket di ogni tempo, ma anche il più completo. Quando si usa la parola completo tendiamo a pensare ad un giocatore appena la sufficienza (sic, nda) in tutto ma non eccezionale in niente. Invece, Michael Jordan era eccezionale in tutto: il migliore attaccante dell’Nba e pure il migliore difensore (…). Non gli mancava nulla”. Da quotare e straquotare (parolina saltata a parte, ma ho promesso di non divagare), anche per quel che riguarda i voti assegnati che poi non fanno altro che dare sostanza a tutto quel che si era affermato in precedenza. Ed ecco che MJ si merita 10 nello scatto, nella crescita, nell’elevazione e nel senso acrobatico, nella colonna senso tecnico finisce un sia pur lusinghiero 9, idem per quel che riguarda la tattica, poi c’è un 8, di più non si poteva dare in quanto a potenza.

Bene: il miglior manipolatore di palla a spicchi mai visto sulla faccia della terra collezione un 66/70. Bravi i curatori dell’opera Federico Buffa, Luca Chiabotti, Flavio Tranquillo e Dan Peterson (sì, bravo anche lui, ma quando commenta le partite su Sportitalia non potrebbe evitare quel fastidioso Yeah che fa tanto colonizzatore?), praticamente la crema del giornalismo di basket del Belpaese.

Quindi continui a comprarli quei fascicoli, magari ti dispiace un po’ perché trovi troppo presente e poco passato remoto ma va bene così, non si può avere tutto dalla vita. E non puoi fare a meno di sprizzare felicità da ogni retina almeno fino a mercoledì scorso, quando è uscito il capitolo dedicato a Charles Barkley. Un altro grande, coevo di Jordan, l’erede di Julius Erving, un ciccione dall’agilità di un canarino e dalla potenza di un caterpillar ma che alla fine in Nba non ha vinto un fico secco, riuscendo però a riscattarsi con due medaglie d’oro conquistate alle Olimpiadi con il Dream Team. Bello anche il fascicolo su di lui, ci mancherebbe, con un unico, fatale dubbio: ma chi ha redatto il pagellone si è reso conto che la sua votazione finale è più alta di quella di Jordan? Basta fare i conti: Barkley prende il massimo dei voti in potenza, crescita, elevazione, senso acrobatico,9 in scatto, senso tecnico e tattica. Totale: 67/70, contro il 66/70 di Mr. Air.

In poche parole, Charles era più forte e completo di Michael, che però risultava essere “il miglior giocatore di basket di tutti i tempi”, Gazzetta dixit. Come affermare che Pelè è stato il numero uno nella pedata per poi preferirgli Rivelino, oppure che come Jimi Hendrix la chitarra non la suonava nessuno ma era meglio il buon Blackmore. In fondo chi se ne frega: non sarà una svista o un accesso si pressapochismo a farci cambiare idea su chi sia stato il più grande di tutti. O no?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >