Society
di Giuseppe Catani 10 Settembre 2012

Il campione e il ciccione

Charles Barkley era più forte di Michael Jordan. Ad assumersi, implicitamente ma non solo, la responsabilità di tale bestemmia è stata la Gazzetta dello Sport. Dove? All’interno dei fascicoli monografici “Le stelle Nba”, in edicola il mercoledì in allegato al quotidiano di color rosa. Quando? Nell’ultima uscita, dedicata all’ex Philadelphia 76ers.

Torniamo un attimo indietro, al primo numero della collana, dedicato a sua maestà Jordan, 6 titoli Nba in bacheca e un palmares lungo quanto il suo intestino. Bene, in uno degli ultimi capitoli, quello del pagellone, il numero 23 dei Chicago Bulls è introdotto con la seguente presentazione (il refuso è in omaggio, ma non divaghiamo): “Michael Jordan è stato non solo il migliore giocatore di basket di ogni tempo, ma anche il più completo. Quando si usa la parola completo tendiamo a pensare ad un giocatore appena la sufficienza (sic, nda) in tutto ma non eccezionale in niente. Invece, Michael Jordan era eccezionale in tutto: il migliore attaccante dell’Nba e pure il migliore difensore (…). Non gli mancava nulla”. Da quotare e straquotare (parolina saltata a parte, ma ho promesso di non divagare), anche per quel che riguarda i voti assegnati che poi non fanno altro che dare sostanza a tutto quel che si era affermato in precedenza. Ed ecco che MJ si merita 10 nello scatto, nella crescita, nell’elevazione e nel senso acrobatico, nella colonna senso tecnico finisce un sia pur lusinghiero 9, idem per quel che riguarda la tattica, poi c’è un 8, di più non si poteva dare in quanto a potenza.

Bene: il miglior manipolatore di palla a spicchi mai visto sulla faccia della terra collezione un 66/70. Bravi i curatori dell’opera Federico Buffa, Luca Chiabotti, Flavio Tranquillo e Dan Peterson (sì, bravo anche lui, ma quando commenta le partite su Sportitalia non potrebbe evitare quel fastidioso Yeah che fa tanto colonizzatore?), praticamente la crema del giornalismo di basket del Belpaese.

Quindi continui a comprarli quei fascicoli, magari ti dispiace un po’ perché trovi troppo presente e poco passato remoto ma va bene così, non si può avere tutto dalla vita. E non puoi fare a meno di sprizzare felicità da ogni retina almeno fino a mercoledì scorso, quando è uscito il capitolo dedicato a Charles Barkley. Un altro grande, coevo di Jordan, l’erede di Julius Erving, un ciccione dall’agilità di un canarino e dalla potenza di un caterpillar ma che alla fine in Nba non ha vinto un fico secco, riuscendo però a riscattarsi con due medaglie d’oro conquistate alle Olimpiadi con il Dream Team. Bello anche il fascicolo su di lui, ci mancherebbe, con un unico, fatale dubbio: ma chi ha redatto il pagellone si è reso conto che la sua votazione finale è più alta di quella di Jordan? Basta fare i conti: Barkley prende il massimo dei voti in potenza, crescita, elevazione, senso acrobatico,9 in scatto, senso tecnico e tattica. Totale: 67/70, contro il 66/70 di Mr. Air.

In poche parole, Charles era più forte e completo di Michael, che però risultava essere “il miglior giocatore di basket di tutti i tempi”, Gazzetta dixit. Come affermare che Pelè è stato il numero uno nella pedata per poi preferirgli Rivelino, oppure che come Jimi Hendrix la chitarra non la suonava nessuno ma era meglio il buon Blackmore. In fondo chi se ne frega: non sarà una svista o un accesso si pressapochismo a farci cambiare idea su chi sia stato il più grande di tutti. O no?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >