Society
di Simone Stefanini 18 Febbraio 2020

Roberto Baggio, un campione

Roberto Baggio è il più grande calciatore italiano degli ultimi trent’anni

Un ricordo da togliere il fiato. 21 settembre 1986, in Fiorentina-Sampdoria il Divin Codino Roberto Baggio fa il suo esordio in campo nella massima serie con la maglia della Viola e dà inizio alla leggenda. Una storia fatta di sofferenze prima ancora che di gioie. Pensate che a due giorni dalla firma del contratto con la Fiorentina si rompe il ginocchio destro ed è costretto a mettere 220 punti di sutura per rimettere a posto la gamba. E questo, prima ancora di diventare un mito.

Roberto Baggio nella Fiorentina wikimedia - Roberto Baggio nella Fiorentina

Roby Baggio è stile ed eleganza. I video dei suoi goal sarebbero da mandare in loop nelle gallerie d’arte.  Ne ha fatti 205 in Serie A con le maglie di Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter e Brescia, ne ha fatti 27 in Nazionale e secondo un sondaggio web della FIFA è risultato il quarto miglior calciatore del XX secolo dietro a Maradona, Pelé e Eusébio.

Un esempio su tutti: Napoli – Fiorentina del 1989: Baggio parte dalla sua area, salta due difensori, mette a sedere il portiere e deposita in rete, davanti ad un Diego Armando Maradona attonito.

 

 

Lo stesso Maradona che gli confezionerà un assist pregevole, mandandolo in goal nella Partita per la Pace del 2014 in cui i campioni del passato giocano insieme per beneficienza. Maradona-Baggio. Da lacrime, a ripensarci.

Nel 1994 Roberto Baggio è un monumento, è il simbolo della Nazionale che sta per andare a giocarsi il Mondiale negli Stati Uniti. Non finirà bene, ma prima di partire per gli USA è il protagonista di una pubblicità della IP. Era ancora il tempo in cui i calciatori non erano dei grandi attori o dei personaggi in grado di dominare ogni mezzo di comunicazione. Così Corrado Guzzanti ne fece una parodia da piegarsi in due dalle risate, nella mitica trasmissione di Tunnel di RaiTre. Lo vediamo alle prese con una frase di quelle semplici semplici, che non riesce proprio a dire. Keywords: benzina, IP, settimana, un milione.

 

 

E che dire di quando pure Holly e Benji, il famoso anime giapponese sul calcio (quello con i campi da gioco di un chilometro e la palla che una volta calciata si deformava raggiungendo la velocità di un jet supersonico) gli tributò una comparsata in versione cartone animato, chiaramente doppiato? “Ma sei impazzito? hai rischiato di far male a Roberto Baggio!”

 

 

Anche Madonna rese omaggio a Roby Baggio esibendosi nella data romana del suo Blonde Ambition Tour del 90 con la maglia del Divin Codino, in pieno Mondiale italiano che alla fine non ci regalò troppe notti magiche. Arrivammo terzi e vinse la Germania, una combo difficile da digerire. Poi ci siamo vendicati (ricordate il 2006?).

 

baggio icon 8 Tumblr - Madonna con la maglia di Baggio

E per capire a fondo quanto sia ancora amato in tutto il mondo, basta dare un’occhiata a questo documentario del 2010, “Io che sarò Roberto Bagg10” di Stefano Mordini, in cui incontra Messi negli spogliatoi del Barcellona di Guardiola e gli dà qualche consiglio. Perché lui può.

 

 

Perché lui, dopo 7 operazioni al ginocchio, col Brescia faceva questi goal qui.

 

tumblr_nnbpj6pRb11u7q0qeo1_400  Roberto Baggio, il migliore di tutti

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >