Society
di Simone Stefanini 19 Ottobre 2016

Con gli insulti a Bebe Vio abbiamo toccato VERAMENTE il fondo

Sui social è stato raggiunto un nuovo livello di degrado morale ed etico

L’arrivo a Washington di Bebe Vio e Roberto Benigni (Foto Ambasciata Italiana) Facebook - L’arrivo a Washington di Bebe Vio e Roberto Benigni (Foto Ambasciata Italiana)

 

Beatrice Vio, detta Bebe è una ragazza di 19 anni, campionessa paraolimpica e mondiale di fioretto individuale. A causa di una meningite fulminante, a 11 anni ha perso gambe e braccia e ha riportato cicatrici sul volto. Bebe è una campionessa e in quanto tale è stata invitata dal premier Matteo Renzi alla cena di Stato alla Casa Bianca, ospite del presidente americano Barack Obama.

Insieme a loro, tra gli altri, la first lady italiana Agnese Renzi e Roberto Benigni. Al di là delle considerazioni politiche sull’incontro, che da molti è stato visto come uno spot referendario per il Sì, la nostra attenzione si è concentrata sulla mole spropositata di commenti al veleno inviati all’indirizzo dell’atleta da parte degli hater di professione e dei semplici cittadini italiani.

Tra ieri e oggi, tanti hanno fatto raccolte di questi commenti, che vanno dalla condanna “politica” alla richiesta di spiegazioni per l’abbigliamento scelto, ma abbiamo deciso di non riportarli, per non creare l’effetto morboso dell’automobilista che rallenta per guardare l’incidente stradale.

Preferiamo invece fare un passo indietro e soffermarci sul degrado culturale ed etico che porta una persona comune a insultare uno sconosciuto su un social. Cosa spinge un essere umano a usare parole irripetibili o battute di infima lega su di una ragazza di 19 anni che ce l’ha fatta, nonostante abbia dovuto affrontare difficoltà che la stragrande maggioranza delle persone non subirebbe nemmeno in 5 vite consecutive?

Il dubbio è che questi commenti siano il segno di un imbarbarimento che ci porta a non accettare l’esistenza di una storia positiva, in grado di ispirare nel senso più alto del termine. Il cinismo e l’abitudine alla distruzione spinge sempre verso il sangue, metaforico o concreto.

Bebe è un esempio per tutti e il fatto che sia stata scelta come eccellenza italiana dovrebbe farci esultare. Ma è troppo difficile accettare che qualcuno partito con evidenti svantaggi abbia ottenuto qualcosa nella vita: ecco allora che persone non riescono a trattenere il proprio risentimento e al posto di lavorare e impegnarsi per costruire un futuro migliore, al posto di scendere in strada per protestare contro il Governo, preferiscono prendersela anonimamente contro una ragazza di nemmeno 20 anni che ne ha passate tante e che è riuscita a rialzarsi.

Una desolazione morale, spirituale e umana che deve fare vergognare anche il più nichilista degli uomini e dalla quale ci dissociamo in maniera forte e decisa, sicuri che la felicità di Beatrice Vio non verrà scalfita da una serie di insulti miserabili, che nella realtà dei fatti offendono solo chi li fa, non chi li riceve.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >