Society
di Elisabetta Limone 27 Giugno 2016

Cibo, alcool e vestiti: 5 confronti in cui l’Italia batte sempre la Spagna

I ragazzi di Antonio Conte ce la metteranno tutta, ma questi cinque scontri sappiamo già di vincerli

italia_spagna

Italia- Spagna è la partita che oggi ci farà soffrire tantissimo. Negli ultimi anni non è mai andata bene. A volte non è andata male, certo, ma bene bene non è mai andata. Non sappiamo se la Nazionale operaia e ignorante di Antonio Conte riuscirà a invertire questa tendenza, quello che sappiamo è che saremo in piedi per l’inno, ma senza mano destra sul cuore: la mano destra è per la Peroni, niente scherzi.

In realtà sappiamo anche un’altra cosa, cioè che al di là di come andrà a finire stasera, noi siamo consapevoli della superiorità italiana sulla Spagna in alcuni fondamentali campi. Siamo certi che anche voi sarete d’accordo con noi su questi cinque punti fondamentali. Quindi Forza Azzurri, daje Antonio Conte, ma che nessuno provi a dire che la sangria è buona.

 

Aperitivo vs. Tapas

TAPAS

No, non siamo tra i fanatici dell’aperitivo alla milanese, di quelli in cui con 8-9 euro mangi qualsiasi cosa, dallo spezzatino al pinzimonio. Anzi, chiunque sopravviva alla fase universitaria non può che avere i brividi al pensiero di quanto si è mangiato male vivendo di aperitivi all-you-can-eat. Detto questo: vogliamo parlare delle tapas? Quattro robe infilzate su uno stuzzicadenti, che ti titillano l’appetito e ti ammazzano il portafogli. Da una parte c’è l’esagerazione della quantità, dall’altra il perfetto equilibrio per farti spendere senza sfamarti. L’ideale? L’aperitivo italiano di seconda generazione: quello di qualità, che ti sfama e ti permette di evitare di gonfiarti di crocchette di patate bollenti anche a ferragosto.

 

Fiat vs. Seat

MARBELLA

Pensate agli anni passati, alla Prima repubblica o giù di lì. Ogni volta che la Fiat faceva uscire un nuovo modello, passavano pochi mesi e la Seat faceva la sua versione. Identica, ma con una città spagnola come nome. Lo sappiamo: erano accordi economici ed era tutto chiaro e sotto la luce del sole, ma l’effetto era quello di un brutto remix uscito a distanza di poche settimane da un originale, magari un bell’originale. Dai, come si fa a chiamare Marbella la PANDA?

 

Spritz vs. Sangria

SANGRIA

Vino slavato con dentro la frutta, una delle più grandi truffe della storia dell’enogastronomia. Il vino che perde gusto, la frutta che sa di Tavernello andato a male, senza parlare di quella buffonata delle cannucce lunghissime. Se dobbiamo buttarci su un classico del pre-cena, lo spritz vince a mani basse: non bastasse il perfetto equilibrio tra le componenti, c’è anche l’opzione Campari per chi non ha paura di arrivare già sbronzo a cena.

 

Benetton vs. Desigual

desigual_image_1

Vogliamo mettere? I grandi classici della moda da shopping rapido e un accrocchio di colori senza senso. Saremo pure tutti mediterranei e latini, ma è anche dalle grandi catene di abbigliamento che passa la differenza tra chi ha stile e chi si riempie di scritte a caso.

 

Prosciutto italiano vs. Pata Negra

PROSCIUTTO

Loro hanno bisogno di dare un nome preciso al loro prosciutto per convogliare tutto il tifo su quel prodotto. Noi no, noi abbiamo il prosciutto crudo. Da Parma a San Daniele, passando per quello toscano e quello sardo, un trionfo assoluto di bontà.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >