La Cité du Vin
Society
di Gabriele Ferraresi 6 Giugno 2016

La Cité du Vin è una Disneyland dedicata al vino e a chi lo ama

In Francia, a Bordeaux, ha inaugurato da poco una buona approssimazione del Paradiso

cittadelvino_1 Flickr Cité du Vin - La Città del Vino di Bordeaux

 

È un fatto piuttosto noto: il vino è una delle cose per cui vale la pena vivere e a Bordeaux, in Francia, lo sanno da qualche millennio, visto che furono gli antichi romani a coltivare per primi la vite in Guascogna. Sono terre da vino quelle dei girondini che non hanno nulla da invidiare a quelle italiane: e adesso hanno anche qualcosa in più per allietare la visita di chi ama bersi un bicchiere in più, La Cité du Vin, un parco a tema tutto dedicato al vino.

È probabilmente una buona approssimazione del Paradiso, La Cité du Vin, ed è tutto vero: fate conto che è una specie di Gardaland, ma con i vini di una delle regioni più apprezzate per la produzione di rossi di tutto il mondo. Ma mica c’è solo il vino di Francia  – anche se ha ovviamente una parte più che centrale – è tutto lo spazio a tema a essere dedicato alla cultura del vino planetaria, e c’è dentro di tutto, e anche vino italiano, ci mancherebbe.

Più che un parco divertimenti, a vedere le immagini, ricorda un po’ un padiglione del passato Expo 2015 di Milano, ma solo visitandolo potremmo scoprirlo.

 

 

Bravi i francesi quindi che ci hanno “soffiato” l’idea per qualcosa su cui l’Italia non ha nulla da invidiare a nessun altro angolo del globo? Bravi sì, anche perché il progetto, portato a termine e inaugurato il 31 maggio scorso da François Hollande in persona, parte da lontano, e ha ottimi numeri.

La Città del Vino copre infatti 13.350 m² di spazio complessivo, 3.000 m² in cui sono racchiuse 19 aree tematiche, visite che si promettono durare almeno 10 ore, e c’è anche una sala lettura dove rilassarsi dopo la bevuta leggendo libri a tema vino. Biglietti? Costano 20 euro.

Su Divini.corriere.it si legge anche qualche altro numero interessante, per esempio all’enorme numero di bottiglie conservato all’interno della Cité du Vin, che “Quattordicimila metri quadrati, 55 metri d’altezza, a metà tra un parco divertimenti interattivo e una immensa cantina. Andreas Larsson (miglior sommelier del mondo 2007) e Michel Rolland (“l’enologo volante”, consulente di molte grandi aziende del vino) hanno scelto le 14 mila bottiglie che si troveranno all’ultimo piano, sugli scaffali di Latitude20, 800 vini da 80 Paesi, Italia compresa. Il numero 20 evoca il ventesimo parallelo, sotto al quale i vigneti sono rari“.

 

cittadelvino_3 Flickr Cité du Vin

 

Vedremo se l’obiettivo dei 450 mila biglietti all’anno sarà rispettato. Ma nel caso questo strano ibrido tra un parco divertimenti vinicolo e un padiglione permanente di una esposizione internazionale non vi piaccia, be’, siete comunque in una delle regioni vinicole più famose del mondo: la sete non la patirete di sicuro.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >