Society
di Simone Stefanini 27 Settembre 2017

La pornografia porta a una vita sessuale insoddisfacente

Una ricerca scientifica mostra come la pornografia sia cattiva maestra di abitudini sessuali scorrette e non etiche

La home di Pornhub pornhub - La home di Pornhub

 

Sembra la scoperta dell’acqua calda, ma adesso abbiamo anche dei dati scientifici: la pornografia non rappresenta in alcun modo il sesso vero, di conseguenza chi guarda troppi video porno, sviluppa un’idea distorta del piacere sessuale di coppia.

Benché la pornografia non sia l’unico mezzo mediatico per rappresentare il sesso, è senz’altro il più accessibile ed esplicito. In un clic sono rivelati migliaia di video divisi per genere, per accedere immediatamente alla fantasia da soddisfare.

Alcuni scienziati hanno pubblicato sul Journal of Sex Research un’analisi dei primi 50 video pornografici su PornHub, registrando “la frequenza degli orgasmi maschili e femminili, gli atti sessuali che inducono l’orgasmo (e se l’attività che induce gli orgasmi femminili includeva una qualche forma di stimolazione genitale) e indicatori uditivi (verbali, vocali) e visivi (corporei) dell’orgasmo”.

Il risultato di tale analisi è stato impietoso: gli uomini raggiungono il 78% delle volte l’orgasmo, contro un misero 18,3% delle donne. La conclusione a cui sono giunti è che “le rappresentazioni di orgasmo maschile e femminile nella pornografia mainstream può a perpetuare credenze e aspettative non realistiche in relazione all’orgasmo femminile e alle prestazioni sessuali maschili”.

 

Che la pornografia fosse fruita soprattutto da un pubblico maschile è un dato di fatto, ma nel 2017 la sua particolare facilità di reperibilità la fa diventare un surrogato dell’educazione sessuale anche per i teenager in età puberale. La corretta vita sessuale viene mistificata in favore di un rapporto in cui l’uomo ha più diritto di raggiungere il piacere della donna e benché entrambi siano nudi, spesso il volto mostrato è quello della femmina, mentre quello del maschio viene celato.

Le altre problematiche relative alla cattiva pornografia sono quelle ben note e i video di atti di vera e propria sottomissione o schiavitù ne sono l’esempio, ma anche nei video ormai innocui, entrati nella cultura pop dalla porta principale, il sesso spesso è falsificato in favore di una visione univoca del piacere, sempre maschile, che non tiene conto in alcun modo del piacere femminile.

Atti di durata fantascientifica volti solamente all’orgasmo dell’uomo fanno crescere nei ragazzi una diseducazione sessuale tragica e un complesso d’inferiorità per non poter eguagliare tali prestazioni ginniche. Nelle ragazze, il pensiero che il sesso debba compiacere solo uno dei due contraenti e che l’umiliazione (non richiesta) sia uno dei mezzi per accedere alla sessualità.

Fortunatamente non tutto il mondo del porno (amatoriale o professionale) è orientato su questi cliché e da qualche tempo esistono online dei video di sesso esplicito curati nei minimi particolari, sia dal punto di vista fotografico che della messa in scena dell’atto, che promuovono uno stile più sano e etico anche in un mondo molto estremo come quello della pornografia.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >