Society
di Simone Stefanini 8 Giugno 2018

L’annusatore di ascelle è il lavoro più brutto dell’estate

Già che dobbiamo sorbirci ogni genere di tanfo di ascelle, perché non guadagnarci?

Questa notizia è per voi che pensate di vivere una vita di merda: c’è chi di mestiere fa l’annusatore d’ascelle. È un lavoro duro, ma qualcuno deve pur farlo, specialmente in estate. Pensate agli odori tipo cane bagnato rotolato nello sterco che emanano certe persone in fila alla posta, sui mezzi, al mercato, accanto di banco a scuola o vicini di scrivania al lavoro: non certo delicate fragranze primaverili, ma vere deflagrazioni di carogne morte di vaiolo e lasciate rinsecchire nel deserto schifate anche da iene e avvoltoi, quando va bene.

L’olezzo non è particolarmente qualificabile da parte di un computer, per il quale una rosa di maggio e un cesso chimico non fanno alcuna differenza e sono solo grafici e numeri su una tabella. Per gli esseri umani invece la questione è un tantinello diversa e allora, dal momento che durante l’estate dobbiamo subire ogni genere di attacco chimico, perché non sfruttare questo trauma per farci il cash?

 

 tvgreatdaily

Potreste per esempio essere assunti dalle aziende di deodoranti come annusatori di ascelle, un mestiere in rapida espansione che consiste proprio in quello che credete voi: mettere il naso pericolosamente vicino alle ascelle delle persone per testare la durata e l’efficacia di un deodorante. A volte va bene, a volte male, altre malissimo e lì bisogna avere un pelo sullo stomaco grosso come un dread di Bob Marley, altrimenti carriera finita. Si dice che negli Stati Uniti gli annusatori di ascelle guadagnino tipo 35mila dollari l’anno, niente male per subire il contagio radioattivo che già ci tocca gratis.

Se poi avete il naso con gli addominali, allenato a ogni tanfo, anche in Italia potrebbe trovare lavoro come stanatore di miasmi: il lavoro consiste nel girare per le zone assegnate e annusare per sentire odore di gas, inquinamenti vari, fogne che perdono, muffe, umidità e altri demoni, rendendo così spettacolare la vostra estate. Ascelle o Sebach? A voi la scelta!

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >