Society
di Simone Stefanini 14 Giugno 2016

Le 5 peggiori reazioni dei politici italiani alla strage di Orlando

Talvolta, nemmeno il silenzio è d’oro

attentato Twitter - Tutto vero

 

Domenica scorsa, l’attentato al Pulse, un locale frequentato dalla comunità LGBT di Orlando, Florida, ci ha lasciati davvero senza fiato: 49 persone rimaste uccise e altre 53 ferite dai colpi sparati a caso dall’attentatore Omar Mateen, in seguito anch’egli ucciso dalla polizia. In questi giorni i tg non hanno parlato d’altro, eppure l’onda di empatia che si era sviluppata a livello social nel caso delle altre stragi di matrice terroristica o di odio, stavolta non c’è stata.

Il motivo è tristemente noto: la comunità omosessuale e l’Italia non sono mai andate tanto d’accordo. Finché rimangono macchiette in televisione, vanno pure bene, ma l’entrata in società, quella non c’è mai stata. Il Papa, che pure ha condannato la strage, ogni volta che fa un passo d’apertura in favore dei gay, poi ne fa due indietro ed i rappresentanti laici di tale comunità, come Vladimir Luxuria, riescono a mettersi in ridicolo in scenate come quella all’ultimo Gay Pride romano, in cui ha litigato con una trans che sfilava crocifissa, urlandole di smetterla di offendere la religione. Che sia proprio la religione, intesa in senso generale, la matrice dalla quale si diffonde l’odio?

Il corto circuito poi è arrivato anche ai partiti di destra, come la Lega, il Movimento 5 Stelle o i vari esponenti di partiti minori, perché da una parte andava attribuita la colpa ai musulmani, ancor prima di una qualsiasi rivendicazione, mentre dall’altra non si poteva appoggiare così apertamente la comunità LGBT dopo averla ostacolata in ogni senso.

Alcuni, come vedrete, hanno scelto di non parlarne affatto, per evitare del tutto la presa di posizione. O per definirla, senza ombra di dubio.

 

Carlo Taormina

Carlo Taormina, ex avvocato di Silvio Berlusconi, è un esponente di Lega Italia, un partito che fonde i due fiori all’occhiello della politica italiana. Questo suo tweet, prima ancora di offendere la comunità LGBT, offende la totalità delle persone intelligenti. Abbiamo voluto sperare nel fake, e invece è tutto vero.

 

Carlo Taormina Bis

Non ricordiamo di un Gay Pride in cui ci sia stata una strage. Sappiamo solo della sparatoria al Pulse. Certo, va da sé che per una persona che vuole rimanere nell’ignoranza, una cosa vale l’altra. Un’adunata di gay è pur sempre un’adunata di gay. In questo caso, l’avvocato Taormina decide di mantenere un tono minaccioso, il modo migliore per stemperare il clima d’odio.

 

Matteo Salvini

Da Matteo Salvini, leader della Lega, nessuna solidarietà per le 49 vite spezzate. Evidentemente i gay contano meno dei lombardi nella sua scala di percezione. Però la sua la vuole dire lo stesso e il problema per lui nasce dalla sinistra, non dall’idea che armare le persone e farle crescere nel razzismo e nell’omofobia crei stragi. Questo ragionamento non gli vuole nemmeno entrare in testa. Nemmeno la regola dei tre puntini di sospensione, ma quello è un altro discorso.

 

Mario Adinolfi

Ahi. Qui Mario Adinolfi la dice giusta, niente da eccepire, se non fosse che viene dalla stessa persona che si è battuta con ogni suo mezzo a disposizione per negare i diritti alle coppie omosessuali. Ha addirittura tuonato contro Elton John, reo di aver adottato un figlio col suo compagno, Adesso invece diventa solidale con la comunità LGBT e quando quest’ultima spedisce al mittente la solidarietà, si offende pure.

 

Beppe Grillo

Perché abbiamo postato questo commento? Perché, il giorno dopo la più grande strage commessa negli Stati Uniti con un’arma da fuoco uno dei principali partiti del paese tace. Sulla bacheca del capo, Beppe Grillo, solo appelli per le balene, per il reddito di cittadinanza, per il ballottaggio e nessun accenno di alcun tipo alla notizia del giorno, quella che ha sconvolto il mondo. Un silenzio eloquente, che non ci va di commentare in alcun modo.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >