Society
di Stefano Disastro 15 Ottobre 2012

Le 5 società più famose del mondo nate in garage

Si sa che il tempo uggioso muove alla malinconia e sollecita i ricordi, così ci siam messi a rievocare i giorni di quando morivano di caldo/freddo nella vecchia redazione-portineria di 10mq di viale Zara, con la moquette più sporca della storia e nemmeno lo spazio per girare intorno all’unico tavolo della monostanza (e il cesso degno di Trainspotting).
Ma andava (più che) bene così, d’altronde un inizio ‘sofferto’ e do-it-yourself fa subito street-credibility e soprattutto, a quanto vedrete sotto, sembra condizione sine-qua-non per arrivare poi al successo planetario. D’altronde lo dicevano i nostri nonni no? “Fare di necessità virtù” e via andare, dal garage a diventare una multinazionale il passo è (relativamente) breve.

Ecco i 5 esempi più eclatanti (ma soprattutto le foto e gli indrizzi da cui sono partiti)

 

#1 AMAZON

Questo è il garage dove Jeff Bezos ha fatto partire la rivoluzione Amazon.com nel 1994
Nel 1995 ha venduto il suo primo libro online, oggi è il più grande venditore online del mondo.

Indirizzo: 10704 NE 28th, Bellevue, Washington

 

 

 

 

 

#2 APPLE

Qui nel 1976, Steve Jobs e Steve Wozniak, rispettivamente 21 e 26 anni, fondarono Apple Computers vendendo 50 computer Apple I a un rivenditore locale a $500 al pezzo.
Oggi Apple è la società tecnologica che vale di più al mondo

 

Indirizzo: 2066 Crist Dr, Los Altos, California

 

 

 

#3 WALT DISNEY

 Nel 1923 il giovane Walt e suo fratello Roy si trasferirono nella casa di zio Robert Disney e lì fondarono il “The First Disney Studio”. In quel piccolo mono-garage iniziarono a disegnare e filmare alcune parti di quelle che poi finirono nella versione finale di “Alice nel paese delle meraviglie”

Oggi Disney è la più grossa azienda cross-mediale del mondo.

Indirizzo: 4651 Kingswell Ave, Los Angeles, California

 

 

 

 

#4 GOOGLE

 Larry Page e Sergey Brin iniziarono quello che oggi conosciamo come Google dal garage di Susan Wojcicki (nella foto) nel mese di settembre del 1998. Inizialmente provarono a vendere Google a Excite per 1 milione di dollari ma Excite rifiutò l’offerta. Ora Google è il sito più trafficato del mondo

Indirizzo: 232 Santa Margarita Ave, Menlo Park, California

 

 

 

 

 

#5 HARLEY DAVIDSON


Nel 1901,il ventunenne William S. Harley studiava come costruire un piccolo motore per ‘potenziare’ una bicicletta.
In questo gabbiottolo di legno nei 2 anni successivi, Harley e il suo amico d’infanzia Arthur Davidson, misero a punto la prima motocicletta Harley-Davidson (fondando ufficialmente la società nel 1903).
Harley Davidson oggi è il brand motociclistico più conosciuto del mondo.

Indirizzo: da qualche parte a nord di Milwaukee, Wisconsin

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >