Le pettinature tradizionali di 100 anni fa in Ruanda sono eccezionali

L’amasunzu è l’acconciatura tradizionale del Ruanda che ricorda quella dei film di fantascienza

Nel 1920 in Ruanda, le acconciature tradizionali erano qualcosa di mai visto. Al tempo, nello stato dell’Africa centrale, la capigliatura rappresentava i vari stati della vita di donne e uomini che abitavano quella terra.

 

I guerrieri di inizio Novecento si acconciavano i capelli come vedete nelle foto per mostrare a tutti il proprio coraggio e la propria forza. Le ragazze che acconciavano la testa con quel taglio, mostravano a tutti la propria verginità e il proprio stato nubile. Dopo il matrimonio avrebbero potuto farsi allungare i capelli come volevano.

 

Il taglio in questione si chiama Amasunzu ed esiste in circa 30 varianti ma tutta hanno un minimo comune denominatore: la testa rasata ai lati e sul capo, lasciando nel mezzo i capelli, poi pettinare tutto all’insù, in modo da creare una scultura in testa che ricorda i film di fantascienza degli anni ’70 oppure i Klingon, la specie extraterrestre dell’universo di Star Trek.

 

 vintage.es

 

Era uno stile elegante e favoriva l’igiene. Tanto più l’acconciatura era elaborata e tendeva all’alto, quanto più la classe sociale dell’individuo che la portava era alta. I nobili, i ricchi e i leader potenti erano soliti portare questo taglio.

Ancora oggi, i giovani dei Ruanda portano avanti la tradizione tagliandosi così i capelli, per riflettere il proprio attaccamento alla cultura del paese, spesso abbinando l’acconciatura con l’abbigliamento tipico del luogo.

 

 vintage.es

Ci sono addirittura delle competizioni in cui viene eletta la migliore versione dell’amasunzu e i ragazzini del Ruanda non vedono letteralmente l’ora di avere diritto all’acconciatura tradizionale.

Da parte nostra, oltre allo stupore per queste acconciature spettacolari c’è anche la consapevolezza che qualunque capigliatura particolare, estrema e sopra le righe siamo soliti adottare, di solito ha un’origine tutta da scoprire e parla di popoli che probabilmente dovremmo conoscere meglio.

 

 vintage.es

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >