Society
di Mattia Nesto 30 Marzo 2018

Pane, salame e Mondonico

Un ricordo di Emiliano Mondonico, grande allenatore e grande uomo

13 maggio 1992: ho tre anni e un signore in televisione in mezzo ad un campo di calcio alza una sedia. Protesta con forza ma in modo buffo, mi sta subito simpatico. Poi mi giro e vedo mio nonno che, con un mezzo sorriso e il suo “vecchio cuore granata” in tumulto, dice: “Ce l’hanno rubata ma abbiamo fatto un figurone, tre pali e un gioco che non si vedeva da anni. Grande Mondo e grande Toro!”. Un gesto romantico insomma, tipo quello di John Cusack in “Non per soldi… ma per amore”.

 

 

Oggi, il giorno dopo che Emiliano Mondonico da Rivolta d’Adda, allenatore, tra le altre, di Atalanta, Torino e Fiorentina ci ha lasciato, mi piace ricordare particolarmente l’episodio della finale di Coppa Uefa ’92, quando l’Ajax riesce a spuntarla proprio su Torino di “Mondo” grazie ad un arbitraggio scandaloso. Perché proprio nelle sconfitte Mondonico è stato un grande, in tutti i sensi, con uno stile tutto suo, sanguigno e istintivo, nazional-popolare e proletario, stra-italiano fino al midollo e per che assomiglia un po’ a tutti noi.

 

Mondonico ci lascia a 71 anni dopo aver incarnato l’eterno personaggio dell’outsider, di quello cresciuto a pane, salame e calcio nel campetto dietro l’oratorio. Quello stile così particolare e distante dal modo di fare paludato e da riccanza ante litteram dei tanti calciatori che affollano le nostre bacheche di Instagram  lo ha reso simpatico a molti appassionati, al di là della fede calcistica. Il Mondo ha rappresentato la classe operaia del mondo del pallone che, distante dalle grandi piazze metropolitane, ha trovato nella provincia la propria vera ragione d’essere. In provincia già, dove l’aria è più buona e si mangia pure meglio. No sushi, sì ad un salame “cacciatorino” tagliato a coltello. E per sottofondo i Rolling Stones, di cui Mondonico era un grande fan.

Grande tifoso della Fiorentina (che nel 2003 riuscirà ad allenare) mister Mondonico si è levato le più grandi soddisfazioni soprattutto con Atalanta e Torino. A fine anni Ottanta ha portato infatti la dea non solo in Seria A ma anche a fare il bello e il cattivo tempo in Europa, con un’indimenticabile  Coppa delle Coppe conclusa in semifinale contro il K.V: Mechelen (squadra belga che vincerà la finale di coppa proprio contro l’Ajax).  Negli anni Novanta il suo nome si lega invece indissolubilmente ai colori granata del Torino, facendo venire  la voglia ai tifosi della Maratona di affollare il nuovo (ed orrido) stadio Delle Alpi.

 

Passano gli anni e nel 2011 deve lasciare anzitempo la panchina dell’Albinoleffe per una grave malattia. Dopo grosso modo un anno ecco che Mondo torna in pista per allenare il disastrato Novara, ritornato in Serie A dopo una vita ma destinato, come infatti accadrà, a tornare in Serie B. Con i piemontesi, nonostante la situazione sia disperata, Mondo ha il tempo di strappare forse la più grande soddisfazione degli azzurri da quasi cinquant’anni a questa parte.

 

Il 12 febbraio 2012 infatti il Novara si impone a sorpresa a San Siro contro l’inter con una rete di Caracciolo. Si tratta non solo dell’ultimo acuto dei piemontesi ma anche dell’ultima impresa di Mondonico. Dopo qualche panchina in squadre minori le condizioni di salute per l’allenatore bergamasco si aggravano di nuovo fino alla triste notizia di ieri. Eppure per tanti appassionati di calcio Mondo ci sarà sempre: sempre lì a sollevare la sedia in aria, non con fare violento ma per manifestare come anche gli ultimi possano essere primi, almeno per il tempo di un gol.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >