Society
di Raffaele Portofino 13 Aprile 2017

Neanche ai figli di Adam Sandler piacciono i film di Adam Sandler

Le sue due figlie, dopo 20 minuti voglio guardare altro. Perché ce li dovremmo accollare noi?

 

Adam Sandler è un attore famoso, su questo non ci piove. Purtroppo è famoso anche per aver recitato in una quantità industriale di film di merda, e anche questo è un fatto. Non si parla di film brutti per tutti, intendiamoci, ci sarà un motivo se Sandler è stato l’attore più pagato del mondo (fonte Forbes) negli anni 2011 e 2012. Si parla di quasi 80 milioni di dollari in due anni, non proprio noccioline, un dato che ha dell’incredibile.

Siamo sinceri, non tutti i suoi film sono un completo disastro, alcuni sono addirittura gradevoli, pensiamo alle commedie tipo Ubriaco d’amore di P.T. Anderson o 50 volte il primo bacio con Drew Barrymore. Un certo suo humor rozzo e grossolano aveva fatto scuola negli anni ’90 tra quelli che amano i film demenziali, che sono un po’ gli stessi che in Italia andrebbero a cinepanettoni, poi, stanco delle stroncature da parte della critica, ha iniziato a recitare in pellicole minimamente più impegnate.

 

 

Tutto questo lavoro è stato vanificato da The Ridiculous 6 del 2015, il film in esclusiva per Netflix che ha scritto e interpretato. Un caso unico, il film attualmente detiene un indice di gradimento dello 0% su Rotten Tomatoes e del 18% su Metacritic. Un successone.

Recentemente ospite da Ellen DeGeneres, l’attore ha dichiarato che le sue due figlie a volte sono molto tristi di non poter guardare i suoi film perché alcuni, a causa delle parolacce sono vietati ai minori di 14 anni. Ci sono però dei momenti in cui lui glieli lascia guardare lo stesso e dopo circa 20 minuti sono prese male e chiedono di poter guardare qualcos’altro. Quindi oggi possiamo dirlo senza paura di essere smentiti: i film di Adam Sandler non piacciono neanche ai suoi figli, perché dovremmo accollarceli noi?

 

 memesuper

FONTE | CoS

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >