Society
di Claudia Mazziotta 8 Maggio 2020

Non dimentichiamoci degli altri: la raccolta fondi “Sharing is Caring” per il Sudafrica

Partecipa alla raccolta fondi di Mellon Educate per le township di Città del Capo. Non dimentichiamoci mai di chi è estremamente più bisognoso di noi: una piccola donazione può fare davvero la differenza

Tutto il mondo è in lockdown e mentre riprende lentamente ad ingranare, ci rendiamo conto che non abbiamo avuto un attimo di tempo per pensare agli altri. Presi dalle nostre preoccupazioni, dai nostri problemi e dalle difficoltà, non abbiamo avuto un secondo per ricordarci che il mondo andava avanti con le sue ingiustizie, le sue discriminazioni, le sue violenze, le sue miserie e la sua povertà, la sua estrema povertà.

In alcuni luoghi del mondo l’emergenza coronavirus si è andata sommando a un’infinità di altri problemi già esistenti, tra cui quelli igienico-sanitari. In un momento in cui in tutto il mondo riecheggia la formula del distanziamento sociale, in alcuni luoghi le persone vivono in baracche di lamiera, distanti anche meno di un metro l’una da l’altra, senza la minima possibilità di igienizzare l’ambiente e con la difficoltà di fornire acqua corrente per potersi lavare le mani.

Tra le baraccopoli di tutto il mondo, anche nelle township di Città del Capo il distanziamento sociale ha un impatto estremamente diverso dalle altre città e il pericolo di un contagio senza controllo è più che mai reale. L’epidemia da coronavirus non si sovrappone solo al sovraffollamento, alla mancanza di acqua, all’impossibilità di istituire norme igieniche e ad altri problemi, ma si sovrappone anche all’epidemia di HIV, che in Sudafrica ha il più altro profilo al mondo, con circa 7,7 milioni di persone contagiate. Inutile immaginare la quantità di persone immunodepresse per le quali il contagio da coronavirus potrebbe essere fatale.

L’associazione benefica irlandese Mellon Educate,che da anni opera nelle zone più povere e disagiate della città costruendo case, scuole, fornendo adeguati piani scolastici e materiali per le strutture scolastiche già esistenti nelle township sudafricane, ha lanciato una raccolta fondi. Si chiama “Sharing is caring, una catena di aiuti per fornire assistenza diretta agli abitanti delle township, fornendo cibo, medicinali, mascherine e altri dispositivi di protezione agli abitanti delle zone più povere di Città del Capo.

La raccolta fondi organizzata da Mellon Educate può davvero impedire che questa epidemia si trasformi in una vera e propria strage senza precedenti e con un piccolo contributo monetario si potrà dare un aiuto concreto a delle persone che si trovano completamente indifese di fronte ad una pandemia globale di questo tipo. Una piccola donazione può veramente fare la differenza: con un contributo 20 € si può acquistare cibo per un intero mese per una famiglia di 6/9 persone.

In un periodo storico in cui tutti stiamo attraversando difficoltà di vario tipo, tutti i nostri problemi meritano attenzione ed aiuto. Ma è anche giusto non dimenticarsi mai di chi è estremamente più bisognoso di noi e che può essere aiutato con una piccola donazione

Partecipa alla raccolta fondi “Sharing is caring” di Mellon Educate QUI.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >